Tuesday, 21 August 2018 - 21:36

36ª Pedavena-Croce d’Aune 1-2 settembre 2018. Dopo cinque appuntamenti, comanda Merli

Lug 15th, 2018 | By | Category: Appuntamenti, Eventi, sport, tempo libero

Il pilota trentino si annuncia grande favorito alla gara bellunese che quest’anno si corre in anticipo per scongiurare le insidie del meteo
Un anno fa fu proprio lui, il trentino Christian Merli, a patire forse più di tutti un’interruzione delle partenze che di fatto cambiò qualche fattore ambientale.
E si sa quanto sono sottili le differenze nelle cronoscalate, tanto è vero che nel 2017, nell’eterno duello tra Simone Faggioli e Merli, il primo dei due (poi vincitore) dopo la prima salita era dietro al trentino di 16/100. La gara l’ha poi vinta Faggioli e non sapremo mai come sarebbe andata in condizioni di parità ambientale perché un incidente senza conseguenze al pilota ha costretto gli organizzatori alla messa in sicurezza di un tratto di percorso danneggiato.
Sono storie di corse. Uno spaccato dell’edizione 2017 che ci rimanda al 2018 e al cambio di data. Non più ottobre, bensì l’1 e 2 settembre, quando l’estate si fa ancora sentire e le ore di luce, soprattutto, garantiscono uno svolgimento senza affanni anche in caso di rallentamenti alla disputa della gara. La novità del 2018 è questa e il Comitato Amici della Pedavena-Croce d’Aune guidato dall’infaticabile Lionello Gorza è al lavoro già da un pezzo per mettere a posto le tessere di un mosaico dal quale è formato l’evento nel Parco Nazionale
delle Dolomiti Bellunesi.

La 36esima edizione della Pedavena-Croce d’Aune fa parte anche nel 2018 del Campionato Italiano della Velocità della Montagna. Sono 12 gli appuntamenti, in otto regioni d’Italia: Calabria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia, Sicilia, Trentino, Umbria e Veneto. In quattro
regioni si corre due volte (Calabria, Marche, Sicilia e Veneto). Per quanto riguarda la lotta al vertice, dopo cinque appuntamenti di campionato è al comando Christian Merli su Osella davanti a Omar Magliona su Norma; il sardo ha di fatto preso il posto di Simone Faggioli, che nel 2018 ha affrontato la salita statunitense della Pikes Peak, concentrandosi su quel progetto, tanto è vero che non figura nella classifica di campionato. Solo 10 punti separano Merli da Magliona, mentre al terzo posto c’è il catanese Domenico Cubeda,
anche lui su Osella.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.