Thursday, 21 June 2018 - 23:26

Finanziamenti, il governo confermi gli impegni per Belluno. De Menech: «Bravo De Carlo. Oltre a Industria 4.0 ci sono in ballo centinaia di milioni di euro e una serie di opere strategiche»

Giu 13th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Roger De Menech, deputato Pd

Belluno, 13 giugno 2018 – Dal programma Industria 4.0 al Fondo Comuni confinanti, passando per il completamento della banda larga, le opere di messa in sicurezza della viabilità e l’elettrificazione della ferrovia. Sono i principali capitoli di spesa aperti dai governi precedenti per la provincia di Belluno. «Non abbiamo nessuna intenzione di perdere queste opportunità», afferma il deputato bellunese Roger De Menech. «Molte attività sono in corso, altre programmate, ma non vorremmo che il cambio di governo mutasse l’attenzione verso la montagna e verso il nostro territorio. Ha fatto benissimo a ricordarlo Luca De Carlo, nella lettera spedita a tutti i parlamentari bellunesi. Il collega si sofferma sul programma Industria 4.0 che da noi, per esempio, è stato attuato con l’innovation hub di Feltre. Ma ci sono molte altre partite aperte».

Per la Provincia di Belluno ci sono una serie di nubi nere che si addensano col passare dei giorni e delle settimane. L’attuale governo centrale risulta distratto dalle questioni che maggiormente suscitano lo scalpore dei media e dell’opinione pubblica. Però la «crescita nei territori non la fai con i titoli sui telegiornali, ma con azioni concrete», afferma il deputato. Al momento, oltre alla necessità di rifinanziare Industria 4.0 dal prossimo anno, ci sono da fare i bandi per l’utilizzo dei 19 milioni del Fondo Letta a favore dei comuni confinanti con il Friuli, i bandi per la gestione del Fondo Aree Interne, da confermare lo stanziamento di 33 milioni di euro per la stesura della banda larga, come vanno assicurate le risorse (240 milioni di euro) previste per l’adeguamento della viabilità e allo stesso modo i circa 100 milioni di euro necessari all’elettrificazione delle tratte Montebelluna Belluno e Belluno Ponte nelle Alpi Vittorio Veneto. Senza dimenticare che il Fondo Comuni Confinanti, pur essendo assicurato per il prossimo triennio, è «una creatura delicata, perché le risorse disponibili sono consistenti ed è un attimo che si scatenino appetiti ed egoismi», afferma De Menech. «Un motivo in più per operare con grande equilibrio e senso di responsabilità».

«Tutte queste opere e attività», ricorda infine il deputato, «sono state finanziate dai governi di centrosinistra e, in teoria, i fondi sono stanziati. Tuttavia sappiamo bene quanto poco ci voglia a far sparire fondi e opere programmate. Basta un emendamento, due righe scritte male o maliziosamente e il lavoro di anni per i bellunesi va a finire nel camino. Sono contento che il collega De Carlo punti l’attenzione su questi argomenti vitali per noi tutti. Chiediamo quindi formalmente che tutti i deputati bellunesi si impegnino a confermare le risorse stanziate per il Bellunese ed aumentarle già dalla prossima legge di bilancio. La richiesta è rivolta in particolare chi ha la responsabilità di stare in maggioranza e avere rapporti con il governo».

Share

Comments are closed.