Friday, 19 October 2018 - 13:06

L’ex Chiesa dei Gesuiti da oggi è del Comune. Riaperta la porta murata su via Tasso

Mag 25th, 2018 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina

È stato firmato questa mattina l’accordo, con atto pubblico del segretario generale Alfonsina Tedesco, che ha sancito il passaggio a titolo gratuito dall’Agenzia del Demanio al Comune di Belluno della proprietà dell’ex Chiesa dei Gesuiti, all’interno del compendio dell’ex Caserma Tasso.
«È un passo importante per noi, perché ci permette di arrivare alla conferenza dei servizi del prossimo 31 maggio, quando discuteremo di tutti i progetti di rigenerazione urbana, con la proprietà della struttura», sottolinea l’assessore delegato, Franco Frison.
Soddisfazione anche da parte dell’Agenzia del Demanio: «Abbiamo concluso il passaggio di trasferimento di questo bene sulla base delle norme sul federalismo. – spiega il direttore regionale, Dario Di Girolamo – Come Agenzia, stiamo lavorando molto bene con il Comune di Belluno anche su altri progetti: lo Stato è proprietario di diversi beni, oltre alla Caserma Fantuzzi, che sono oggetto di un progetto di riqualificazione completa. Ci sono già fondi stanziati per il recupero della Fantuzzi, ed in questo modo lo Stato farà registrare anche dei risparmi: alcuni uffici statali oggi occupano edifici privati, e grazie a questo progetto concordato con il Comune potremo lasciare queste strutture ed eliminare così il costo degli affitti».
Dopo la firma dell’accordo, c’è stato un veloce sopralluogo alla Chiesa, dove da qualche giorno c’è un’importante novità: è stato infatti abbattuto il muro che dalla metà dell’800 ostruiva la porta d’ingresso che si affaccia su via Tasso.

Franco Frison, assessore

«Dopo oltre 150 anni si può finalmente accedere a questo storico ed importante spazio direttamente dal suo ingresso principale. – sottolinea Frison – Ora l’obbiettivo, come annunciato, è aprire alla cittadinanza questo spazio rimasto chiuso per decenni: per questo, lanciamo un appello alle associazioni del territorio, affinché ci aiutino a tenere aperto questo luogo da oggi fino all’avvio dei cantieri, che non prevediamo prima della seconda metà del 2019».

La riqualificazione dell’ex Chiesa dei Gesuiti rientra nel “Progetto Belluno”, finanziato dal Bando periferie nazionale con 18 milioni di euro; prevede la realizzazione di una piazza coperta al piano terra, con aule gioco e svago per i bambini, e la creazione di una sala polifunzionale al piano superiore capace di ospitare circa 200 persone. La metratura totale sarà di 1000 metri quadri, equamente distribuiti tra i due piani. Il costo dell’intervento ammonta a 2,2 milioni di euro.

Share

Comments are closed.