Tuesday, 22 May 2018 - 06:28

Al via la 91ma Adunata a Trento, inaugurate le cittadelle degli Alpini e della Protezione civile

Mag 10th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Trento, 10 maggio 2018  –  Al via quest’oggi la 91° Adunata degli Alpini con una doppia inaugurazione che ha visto il taglio del nastro alla “Cittadella della Protezione civile” e alla “Cittadella degli Alpini”. Si tratta di due aree, la prima in Piazza Dante e la seconda al Parco Santa Chiara, che permetteranno ai cittadini di conoscere il mondo della Protezione civile e gli Alpini di oggi e di ieri.

Per la prima volta nella storia dell’Adunata è stata inaugurata una cittadella interamente dedicata alle tante importanti attività che la Protezione civile svolge in tutta l’Italia. In piazza Dante, a presenziare all’evento il Coordinatore Protezione Civile Ana, Gianni Gontero, il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, il presidente della Provincia, Ugo Rossi e il presidente Ana, Sebastiano Favero.

 

Ci saranno gli elicotteristi che esporranno uno dei velivoli in loro dotazione, il nucleo sommozzatori, specializzato nelle attività subacquee, i vigili del fuoco con un mezzo allestito per l’emergenza incendi e le unità cinofile addestrate per la ricerca dei dispersi in vari contesti (valanghe, terremoti e altre calamità).

Si potranno conoscere la squadra Antincendi boschivi e per la prima volta anche una squadra di piloti di droni che mostrerà il funzionamento delle ultime tecnologie in materia di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto. Spazio anche ai più piccoli con diverse attività a partire da un percorso dedicato alla montagna, con una parete d’arrampicata. A rendere ancora più viva l’area anche i 600 volontari, venuti da tutta Italia e alloggiati presso l’area di Trento Fiere.

Al parco ex S. Chiara spazio invece alla “Cittadella degli Alpini”. Un’area dove si può salire a bordo dei blindati “Lince” e dei cingolati da neve “BV206”, provare i materiali dell’Aviazione dell’Esercito, assistere alla simulazione della bonifica di un campo minato, osservare da vicino i mortai “Thompson” dell’Artiglieria da montagna e provare l’ebbrezza di essere salvati dai Rangers del 4° reggimento Alpini paracadutisti che simuleranno una liberazione di ostaggi. Un’area è dedicata alla montagna, ambiente naturale in cui operano gli Alpini e che da sempre li caratterizza, con tante attrazioni per grandi e piccini come il ponte himalaiano.

Sarà possibile, inoltre, fare un tuffo nel passato grazie allo spazio allestito dal Museo Nazionale Storico degli Alpini di Trento e dall’Ufficio storico militare di Roma. A completare il percorso di visita, che si estende su un’area di circa 11 mila metri quadrati, lo stand curato dall’Info-Team dell’Esercito, dove sono disponibili le informazioni necessarie per conoscere il mondo degli alpini e per arruolarsi nell’Esercito.

L’articolo completo sul quotidiano on line  ildolomiti.it 

Share

Comments are closed.