13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 4, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti L'evoluzione nazionale dello sci, slitta e slittino. Sabato mattina ore 11 il...

L’evoluzione nazionale dello sci, slitta e slittino. Sabato mattina ore 11 il convegno all’Astor di Belluno

La sala convegni dell’hotel Astor sarà la location che accoglierà i campioni nazionali e olimpionici Bruno Alberti e Dino De Zordo in un convegno che racconterà l’importanza della conservazione degli attrezzi che hanno rappresentato non solamente la storia di un vissuto sportivo, ma anche l’evoluzione, raccontata direttamente dai protagonisti che gli hanno indossati.

Testimonianze uniche viventi che hanno rappresentato non solamente Belluno, ma anche il Veneto e la nazione in un’epoca sportivamente gloriosa quando l’eccellenza era determinata non tanto dalla tecnologia dei materiali, ma bensì dalla tecnica formata dalla volontà di fare, esserci e soprattutto rappresentare con orgoglio il proprio territorio.

Talenti locali che racconteranno il proprio vissuto sportivo per inaugurare una mostra che rappresenta l’evoluzione storica degli attrezzi sportivi della neve e del ghiaccio.

“L’idea nasce da un profondo sentito di voler conservare e salvare dalla distruzione, gli attrezzi che tutti consegnano alla discarica, ma che di fatto rappresentano la storia oggettistica dello sci e dello slittino sia del bambino che del campione olimpionico”, commenta l’ideatore e curatore della mostra Tonino Zampieri.

Il convegno rappresenta solamente l’inizio di una mostra che sarà visitabile fino al 3 giugno 2018 e che raccoglie materiale d’importanza storica dal 1930 fino agli anni 90, sia nel campo dello slittino e slitta, che in quello completo di tutte le discipline dello sci.

A sostegno del progetto di Zampieri, la Fisi ha condiviso e divulgato il pensiero del voler “salvare la storia” degli attrezzi sportivi della neve e del ghiaccio, tanto da aprire ufficialmente il convegno del 28 aprile con la presenza del proprio presidente Roberto Bortoluzzi.

La mostra, aperta fino al 3 giugno 2018 tutti i giorni dal lunedi al venerdi dalle 18 alle 20, sabato e domenica anche al mattino dalle 10 alle 13, verrà gestita grazie alla preziosa collaborazione con la Onlus Associazione Pollicino al quale verranno devoluti tutti gli incassi.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giornata di pulizia in Nevegal, 40 volontari in azione sui sentieri

Grande successo per l'iniziativa di sfalcio e pulizia dei sentieri del Nevegal, che questa mattina ha raccolto ben 40 volontari che dalle 7.30 fino...

Code in Alemagna, Padrin: «Nell’estate della montagna non possiamo permetterci di perdere turisti per colpa degli ingorghi»

«Non possiamo più sopportare gli ingorghi del traffico. In un’estate che potrebbe essere quella giusta per la nostra montagna, non possiamo permetterci il rischio...

Due interventi in montagna

Alle 13.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sorgenti del Piave, a Sappada (UD), dove un ciclista era...

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...
Share