13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 4, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Gestire il ritorno del lupo. Venerdì 18 maggio ore 17.00 in sala...

Gestire il ritorno del lupo. Venerdì 18 maggio ore 17.00 in sala Bianchi a Belluno

Il ritorno naturale del lupo nel Bellunese è un fenomeno recente. Non è così sull’arco alpino occidentale, dove il predatore è ritornato più di vent’anni fa, e sull’Appennino, dove il lupo non è mai completamente scomparso.

L’incontro si terrà venerdì 18 maggio, alle ore 17.00 in sala Bianchi a Belluno.
Sono previsti interventi di: Stefania Ganz, Assessore all’Ambiente del Comune di Belluno; Antonio Andrich, Direttore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi; Luca Pedrotti, del Parco Nazionale dello Stelvio; Mia Canestrini e Luigi Molinari, tecnici del Wolf Apennine Center del Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano.

Nella nostra provincia questa naturale ricolonizzazione sta destando molto interesse e qualche preoccupazione.
Molte aree protette regionali e diversi Parchi nazionali hanno già affrontato, negli anni scorsi, il problema della convivenza tra lupo, attività umane e popolazione locale.
Per capire quali percorsi sono stati intrapresi in altre aree montane, spesso molto simili alle nostre, il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, in collaborazione con l’Assessorato all’ambiente del Comune di Belluno, ha organizzato un incontro pubblico dal titolo: Gestire il ritorno del lupo – esperienze a confronto nei Parchi Nazionali.
L’incontro sarà l’occasione per presentare la situazione attuale della presenza del lupo nel territorio del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e illustrare il programma di attività predisposto dall’Ente; conoscere le esperienze della vicina provincia autonoma di Trento e del Parco Nazionale dello Stelvio e quelle, ormai pluriennali, del Wolf Apennine Center: una struttura tecnica dedicata esclusivamente alla gestione e conservazione del lupo nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giornata di pulizia in Nevegal, 40 volontari in azione sui sentieri

Grande successo per l'iniziativa di sfalcio e pulizia dei sentieri del Nevegal, che questa mattina ha raccolto ben 40 volontari che dalle 7.30 fino...

Code in Alemagna, Padrin: «Nell’estate della montagna non possiamo permetterci di perdere turisti per colpa degli ingorghi»

«Non possiamo più sopportare gli ingorghi del traffico. In un’estate che potrebbe essere quella giusta per la nostra montagna, non possiamo permetterci il rischio...

Due interventi in montagna

Alle 13.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sorgenti del Piave, a Sappada (UD), dove un ciclista era...

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...
Share