Thursday, 21 November 2019 - 13:16
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Cortina 2021: al via i lavori sull’Alemagna. Un tavolo in Prefettura per la viabilità

Apr 24th, 2018 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

 

Belluno, 24 aprile 2018  –  Coinvolgimento di tutte le istituzioni, pubbliche e private, interessate da eventuali provvedimenti di modifica o limitazione della circolazione lungo la statale di Alemagna; istituzione di un tavolo tecnico permanente per il continuo monitoraggio della situazione; rafforzamento dell’informazione all’utenza; collaborazione delle Polizie Locali nella gestione della viabilità, anche lungo i tragitti alternativi: sono queste le linee di indirizzo emerse durante l’incontro che si è tenuto oggi in Prefettura per esaminare le misure da adottare in vista dell’avvio dei lavori lungo la Strada statale 51 di Alemagna.

Nel mese di aprile, infatti, ANAS ha proceduto alla consegna dei primi 5 cantieri presso i quali, a breve, inizieranno le lavorazioni.

Nel corso della riunione, il Prefetto ha sottolineato come il confronto continuo, nel rispetto dei reciproci ruoli, con gli enti locali e tutti gli altri portatori d’interesse dovrà costituire la base da cui partire per adottare i provvedimenti necessari a contenere gli effetti sulla viabilità, solitamente determinati dall’apertura di cantieri.

Per questo motivo, sarà a breve convocata una riunione per l’illustrazione del programma dei lavori anche alle associazioni di categoria, ivi comprese quelle operanti nel settore dell’autotrasporto.

Inoltre, tenuto conto del cronoprogramma ipotizzato da ANAS che prevede, mensilmente, progressive aperture di cantieri, si è convenuto sull’esigenza di istituire un tavolo tecnico, coordinato dalla Prefettura, del quale faranno parte rappresentanti delle Forze di Polizia, dei Comuni interessati e dei gestori delle strade, che, riunendosi con cadenza almeno mensile, monitorerà lo stato della viabilità e proporrà, sulla base delle criticità che dovessero emergere, le misure più opportune per ridurre i disagi all’utenza.

A tal fine, peraltro, ANAS ha manifestato l’intenzione, durante il mese di agosto, di sospendere i lavori, compatibilmente con lo stato dei singoli cantieri.

Grande attenzione sarà poi prestata all’informazione all’utenza, sia lungo la strada – con l’installazione di pannelli a messaggio variabile – che attraverso i consueti canali di comunicazione (in particolare, mass media, social network).

La gestione della viabilità in prossimità dei cantieri presso i quali dovrà essere istituito un senso unico alternato sarà principalmente affidata ai movieri mentre le Forze dell’Ordine e le Polizie Locali si dedicheranno ad un’attenta vigilanza dell’arteria stradale, anche all’interno dei centri abitati.

All’incontro, voluto dal prefetto, Francesco Esposito, hanno preso parte il presidente della Provincia, sindaci e rappresentanti dei Comuni di Borca di Cadore, Cortina d’Ampezzo, Ospitale, Perarolo, Ponte nelle Alpi, San Vito di Cadore, Soverzene, Valle di Cadore, Vodo, Pieve di Cadore; il questore ed il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, i vicecomandanti provinciali dell’Arma dei carabinieri e della Guardia di finanza; il dirigente della Sezione Polizia Stradale di Belluno, rappresentanti di ANAS, Veneto Strade, ULSS n. 1 Dolomiti, Dolomitibus, Cortina Express.

Share

Comments are closed.