13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 28, 2020
Home Prima Pagina Alpe del Nevegal. Lunedì 30 aprile chiusura iscrizioni. Nel primo weekend di...

Alpe del Nevegal. Lunedì 30 aprile chiusura iscrizioni. Nel primo weekend di maggio la gara

Christian Merli, vincitore Alpe del Nevegal 2015

Alpe del Nevegal proiettata a vele spiegate verso l’importante appuntamento che, nel primo fine settimana di maggio, terrà a battesimo il Campionato Italiano Velocità Montagna 2018.
Fra sei giorni, il prossimo lunedì 30 aprile, alle 20, si chiuderanno le iscrizioni alla competizione, organizzata dall’Associazione sportiva Tre Cime Promotor, e valida anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna e per il Trofeo internazionale FIA CEZ, il campionato della montagna dell’Europa centrale che si articola in quattordici appuntamenti in calendario, oltre che in Italia, sul Nevegal, anche in Polonia, Montenegro, Croazia, Albania, Macedonia, Ungheria, Bosnia Erzegovina, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca, Kosovo, Austria e Serbia.
Ad oggi sono già un centinaio i piloti che hanno perfezionato l’iscrizione alla quarantaquattresima edizione della cronoscalata bellunese che per la prima volta venne disputata nel 1954. In attesa dell’ufficializzazione dell’elenco, voci raccolte nell’ambiente danno per sicura la
partecipazione all’Alpe del Nevegal 2018 dell’altoatesino Rudy Bicciato, più volte vincitore del titolo italiano di Gruppo N; del giovane pugliese Ivan Pezzolla, già campione italiano RS turbo e Under 25 nel 2014; dei ferraristi padovani Luca Gaetani e Roberto Ragazzi, quest’ultimo vincitore assoluto in Nevegal nel 2005 con una Osella Honda PA20; del polesano Michele Mancin, già tricolore di classe nel 2012 e 2013; del “tridente” della Tramonti Corse formato dal salernitano Giovanni Loffredo, dalla abruzzese Giulia De Ciantis e da Cosimo Rea; del sardo Omar Magliona, già vincitore dell’Alpe del Nevegal nel 2007.
Intanto ieri, lungo il tracciato di gara sono iniziati i lavori di rifacimento di alcuni tratti di asfalto. L’intervento, che si concluderà in giornata, è stato approvato dalla Provincia di Belluno e progettato da Veneto Strade, gli enti proprietario e gestore della strada provinciale 31 “del Nevegal” teatro dell’evento motoristico che, dal 4 al 6 maggio, farà di Belluno e della sua montagna le “capitali” della velocità in salita. Grazie a questo intervento e all’allestimento di sicurezza che sarà curato dalle squadre di volontari coordinate da Michele Coletti, Danilo De Col e Giancarlo Bogo, il tracciato di 5500 metri che dal rettilineo di Caleipo si inerpica all’Alpe in Fiore, si presenterà nella veste ottimale per accogliere i protagonisti del Campionato Italiano Velocità Montagna.

Share
- Advertisment -

Popolari

Confcommercio. Soddisfazione per le misure di sostegno delle attività commerciali approvate dal Comune di Feltre

La Consulta Confcommercio della città di Feltre ha appreso con soddisfazione che nell’ultimo Consiglio comunale di maggio sono stati approvati importanti aiuti per le...

Next Generation Ue. Dorfmann: “15 miliardi per lo sviluppo rurale”

Si chiama “Next Generation EU” il pacchetto da 750 miliardi di euro presentato dalla Commissione Europea per sostenere la ripartenza degli Stati membri dopo...

Donne impresa guarda al post covid. Martina Gennari: “Sono le donne a pagare i costi della pandemia”

La conciliazione casa-lavoro è da sempre un tema fondamentale per gli artigiani, che spesso non riescono a distinguere tra vita domestica e vita lavorativa....

Danza. Donazzan: “Settore penalizzato nella ripresa. Presto linee guida per scuole e spettacoli”

Venezia, 27 maggio 2020  -  “Le scuole di ballo e la danza sportiva, disciplina molto seguita e diffusa nel mondo e che genera turismo...
Share