13.9 C
Belluno
domenica, Luglio 5, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Invasioni digitali. Domenica pomeriggio al Museo Fulcis di Belluno

Invasioni digitali. Domenica pomeriggio al Museo Fulcis di Belluno

I quadri del museo civico di Palazzo Fulcis a Belluno diventeranno nel pomeriggio di oggi, domenica 22 aprile, porte virtuali di un percorso narrativo, visivo e sonoro incentrato sul tema delle migrazioni e del confine. Performers d’eccezione saranno 30 giovani provenienti da Italia, Bulgaria, Romania, Slovacchia ed Ungheria, in questi giorni a Belluno nell’ambito del progetto di scambio giovanile dal titolo “Tales of inclusion”, organizzato dal Comitato d’Intesa-Csv di Belluno e finanziato da Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del programma Erasmus+.
Ognuno dei giovani reciterà nella propria lingua madre un componimento poetico inedito, ispirato a un dipinto della collezione, accompagnati da un sottofondo musicale suggerito dall’incontro tra immagine e parole. L’iniziativa, ideata nell’ambito del movimento culturale “Invasioni digitali” in collaborazione con l’associazione Isoipse e il museo Dolom.it, gode del patrocinio del Comune di Belluno. L’ingresso all’evento aperto al pubblico è di 3 euro (gratuito per i possessori della FulcisFriend Card). L’appuntamento è alle 16 nel salone nobile di Palazzo Fulcis.

INVASIONI DIGITALI
Tra il 20 Aprile e il 6 maggio le Dolomiti tornano per il secondo anno protagoniste di Invasioni Digitali, il movimento culturale che trasforma le persone in promotori del proprio territorio e che ha visto, in 5 anni, oltre 2000 eventi in tutta Italia e 50 mila persone coinvolte. Nel 2018 ben 9 Invasioni si terranno sulle montagne Patrimonio Unesco. Alle spalle c’è l’esperienza del museo virtuale del paesaggio DOLOM.IT, che guida i capoinvasori nell’ideazione e promozione delle iniziative.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giornata di pulizia in Nevegal, 40 volontari in azione sui sentieri

Grande successo per l'iniziativa di sfalcio e pulizia dei sentieri del Nevegal, che questa mattina ha raccolto ben 40 volontari che dalle 7.30 fino...

Code in Alemagna, Padrin: «Nell’estate della montagna non possiamo permetterci di perdere turisti per colpa degli ingorghi»

«Non possiamo più sopportare gli ingorghi del traffico. In un’estate che potrebbe essere quella giusta per la nostra montagna, non possiamo permetterci il rischio...

Due interventi in montagna

Alle 13.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sorgenti del Piave, a Sappada (UD), dove un ciclista era...

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...
Share