13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 5, 2020
Home Cronaca/Politica European Town of Sport 2020. Auronzo di Cadore ufficialmente candidata al titolo...

European Town of Sport 2020. Auronzo di Cadore ufficialmente candidata al titolo di città europea dello sport 2020

 

Tatiana Pais Becher

“La candidatura di Auronzo di Cadore è stata accettata: siamo ufficialmente in corsa per essere European Town of Sport 2020” annuncia con soddisfazione il sindaco di Auronzo Tatiana Pais Becher.

Il Comune di Auronzo di Cadore è stato ufficialmente inserito tra le città candidate nel sito di Aces Italia e si contenderà il titolo insieme a Egna (BZ), Segni (RM), Chiusi (SI), Gozzano (NO), Montegrotte Terme (PD).

Gli uffici comunali sono già al lavoro per la predisposizione del dossier di candidatura di Auronzo di Cadore a “European Town of Sport 2020”, al quale seguirà la visita di un’apposita Commissione, a fine estate, che valuterà se la Val D’Ansiei abbia davvero le carte in regola per ottenere l’ambito riconoscimento.

L’idea della candidatura si era concretizzata durante l’incontro che il sindaco aveva tenuto in Municipio con l’onorevole Isidoro Gottardo, che aveva aperto un canale di comunicazione diretto tra l’Amministrazione Comunale e l’organizzazione Aces Europe, presieduta da Gianfrancesco Lupatelli , maturando la decisione dell’attuale Amministrazione Comunale di sottoporre alla Comunità Europea la candidatura del Comune di Auronzo di Cadore come “Town dello Sport 2020” . Si tratta di un importante riconoscimento assegnato dalla Comunità Europea che avrebbe notevoli ricadute su tutto il territorio della Val D’Ansiei con il coinvolgimento delle associazioni sportive, stimolando le realtà territoriali alla promozione dello sport per i propri cittadini. Il titolo potrà contribuire a dare una maggiore visibilità alla pratica sportiva e alla promozione dei valori ad essa collegati (lavoro di squadra, tolleranza, solidarietà, passione, stile di vita sano, senso di appartenenza); potrà attrarre risorse da privati per finanziare nuovi impianti e iniziative sportive; sarà un incentivo per sviluppare progetti innovativi che coniugano sport, salute, inclusione sociale, favorendo sinergie che sono fondamentali per intercettare i fondi europei. Ciò comporterebbe un miglioramento della qualità della vita e un’ulteriore valorizzazione del patrimonio ambientale della Val D’Ansiei, che sembra avere tutti i requisiti per puntare alla conquista del titolo: il Comune di Auronzo di Cadore è infatti già inserito nelle Dolomiti Patrimonio Unesco, può vantare la presenza delle Tre Cime di Lavaredo e Misurina all’interno dei suoi confini comunali e riconosce la pratica sportiva come volano turistico, un turismo legato allo sport che conosce trend sempre più in crescita e che in Val D’Ansiei rappresenta il fulcro della stagione estiva.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente alla cartiera di Santa Giustina: operaio ustionato da un getto d’acqua bollente

Incidente sul lavoro questa mattina all'interno dello stabilimento cartiere "Reno de Medici" di Santa Giustina. D.R. operaio 28enne residente a Santa Giustina, è stato...

Contributi ai comitati provinciali e consorzi pro loco del Veneto

Venezia, 4 giugno 2020  -  La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al turismo Federico Caner, ha approvato il bando 2020 per la...

Busta con polvere sospetta al sindaco di Treviso. De Carlo: “Solidarietà personale e di Fratelli d’Italia. Sindaci sempre in prima linea”

"Tutta la solidarietà, personale come cittadino e come sindaco, e di Fratelli d'Italia al Sindaco di Treviso Mario Conte, oggetto dell'ennesimo, patetico, tentativo di...

Fincantieri, subappalti e caporalato. Acerbo: sconcertante, 4 milioni all’amministratore delegato

E' con sconcerto e rabbia che abbiamo appreso una notizia contenuta nella relazione sul bilancio che verrà presentata il 9 giugno all'assemblea di Fincantieri:...
Share