13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 28, 2020
Home Cronaca/Politica Trapianti, Veneto al top nazionale. Zaia: "Espresse quasi 300mila volontà di donazione"

Trapianti, Veneto al top nazionale. Zaia: “Espresse quasi 300mila volontà di donazione”

Venezia, 5 aprile 2018  –  “Con orgoglio, semplicemente grazie ai sanitari e ai donatori veneti. Senza la loro professionalità e generosità non avremmo potuto mettere in piedi una macchina salvavita di questa entità”.

Con queste parole, il Presidente della Regione, Luca Zaia, commenta gli esiti del report nazionale trapianti 2017, diffuso oggi dal Ministero della Salute, che pone in evidenza le eccellenze del Sistema Regionale Trapianti del Veneto, con il Centro Trapianti di Padova sul “podio” con Torino e Milano e le donazioni effettuate nel 2017 che pongono i veneti al terzo posto con 196 donatori (furono 146 nel 2016) dopo la Lombardia (287 donatori) e la Toscana (229).

“Dal punto di vista sanitario e organizzativo – dice Zaia – siamo di fronte a una macchina enorme e complessa, una delle poche che non si fermano letteralmente mai, attiva com’è 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, ma voglio sottolineare con gratitudine la generosità delle famiglie dei donatori e lo sviluppo che sta avendo in questa nostra terra di brava gente la cultura della donazione”.

“Un trapianto – conclude Zaia – è l’esito virtuoso di una tragedia, il più delle volte occasionale, ma le volontà di donazione espresse dai veneti sono il segno tangibile di una generosità evidenziata dai numeri. A fine dicembre 2017 – rivela il Governatore – le volontà di donazione espresse formalmente erano quasi 300 mila, delle quali 52.345 fatte nei Comuni, 22.309 nelle Ullss e 215.610 attraverso l’Aido. Il totale esatto ammonta a 290.264. Io dico 290.264 volte grazie”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Next Generation Ue. Dorfmann: “15 miliardi per lo sviluppo rurale”

Si chiama “Next Generation EU” il pacchetto da 750 miliardi di euro presentato dalla Commissione Europea per sostenere la ripartenza degli Stati membri dopo...

Donne impresa guarda al post covid. Martina Gennari: “Sono le donne a pagare i costi della pandemia”

La conciliazione casa-lavoro è da sempre un tema fondamentale per gli artigiani, che spesso non riescono a distinguere tra vita domestica e vita lavorativa....

Danza. Donazzan: “Settore penalizzato nella ripresa. Presto linee guida per scuole e spettacoli”

Venezia, 27 maggio 2020  -  “Le scuole di ballo e la danza sportiva, disciplina molto seguita e diffusa nel mondo e che genera turismo...

Nevegal. Bortoluzzi: “Piena disponibilità della Provincia a lavorare per l’estate”

«Da parte della Provincia, piena disponibilità a collaborare per il Nevegal. La stagione estiva alle porte potrebbe rappresentare un’occasione di rilancio per il Colle»....
Share