13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 28, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Intolleranze alimentari agli incontri “Giovedì della Salute” all'Ospedale di Belluno

Intolleranze alimentari agli incontri “Giovedì della Salute” all’Ospedale di Belluno

Giovedì 5 aprile alle ore 18,00 presso la sala riunioni dell’Ospedale San Martino di Belluno, nuovo incontro, aperto alla cittadinanza, de “ I giovedì della salute”.
L’appuntamento di giovedì avrà il titolo “Intolleranze alimentari tra mito e realtà” e vedrà gli interventi dei relatori dr. Bastianello Germanà Direttore UO Gastroenterologia di Belluno e del dr. Ermenegildo Galliani, Dirigente Medico dell’UO Gastroenterologia.
Spesso si parla comunemente di allergie e intolleranze alimentari come sinonimi ma sono due condizioni completamente diverse.
L’allergia alimentare è una reazione avversa agli alimenti causata da una anomala reazione immunologica mediata da anticorpi della classe IgE, che reagiscono verso componenti alimentari di natura proteica. Può manifestarsi in età pediatrica e in questo caso può regredire, come ad esempio talora succede con latte e uova, oppure in età adulta, e allora tende a persistere per tutta la vita.
Le intolleranze alimentari provocano sintomi spesso simili a quelli delle allergie ma non sono dovute ad una reazione del sistema immunitario e variano in relazione alla quantità ingerita dell’alimento non tollerato. Una dieta scorretta o alterazioni gastrointestinali come la sindrome dell’intestino irritabile, la gastrite, il reflusso gastroesofageo, la calcolosi della colecisti ed altre condizioni determinano una sintomatologia, che può essere erroneamente attribuita all’intolleranza alimentare.
Allergie e Intolleranze alimentari sono in aumento in Italia e nel mondo occidentale. Benché una persona su tre ritenga di essere “allergica” o di “soffrire” di allergia alimentare, la prevalenza è in realtà molto minore. Le allergie alimentari presentano una prevalenza del 2-4% negli adulti; nei bambini il dato sale al 3-8% nei primi tre anni di vita, anche se nella maggior parte dei casi l’allergia viene superata con l’età scolare.
Meno precisi sono i dati di prevalenza delle intolleranze alimentari.
Questa tematica, molto sentita nella popolazione generale e anche nella classe medica, non ha comportato confusione solo nella terminologia ma purtroppo anche nell’inquadramento e nell’approccio diagnostico.
Infatti se nelle allergie alimentari il percorso diagnostico, pur con i limiti e le difficoltà del caso, è ormai sufficientemente codificato, nelle intolleranze alimentari si sta assistendo ad una crescente offerta di metodologie diagnostiche “alternative” non validate dal mondo scientifico. Questo comporta disorientamento nei pazienti e nei medici e favorisce l’introduzione di diete di restrizione (spesso autogestite) anche prolungate e molto pericolose.
Pertanto, in considerazione che non sempre a presunti sintomi corrisponde una diagnosi certa di intolleranze alimentari è importante seguire un iter medico tradizionale, senza affidarsi al confronto e al racconto di altri pazienti o di esperienze sul web, che possono portare a false paure e convinzioni, e a inutili e costosi accertamenti, spesso non necessari e ad intraprendere diete di esclusione autogestite che possono portare a gravi problematiche nutrizionali.

Share
- Advertisment -

Popolari

Confcommercio. Soddisfazione per le misure di sostegno delle attività commerciali approvate dal Comune di Feltre

La Consulta Confcommercio della città di Feltre ha appreso con soddisfazione che nell’ultimo Consiglio comunale di maggio sono stati approvati importanti aiuti per le...

Next Generation Ue. Dorfmann: “15 miliardi per lo sviluppo rurale”

Si chiama “Next Generation EU” il pacchetto da 750 miliardi di euro presentato dalla Commissione Europea per sostenere la ripartenza degli Stati membri dopo...

Donne impresa guarda al post covid. Martina Gennari: “Sono le donne a pagare i costi della pandemia”

La conciliazione casa-lavoro è da sempre un tema fondamentale per gli artigiani, che spesso non riescono a distinguere tra vita domestica e vita lavorativa....

Danza. Donazzan: “Settore penalizzato nella ripresa. Presto linee guida per scuole e spettacoli”

Venezia, 27 maggio 2020  -  “Le scuole di ballo e la danza sportiva, disciplina molto seguita e diffusa nel mondo e che genera turismo...
Share