13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 8, 2020
Home Cronaca/Politica Olimpiadi invernali Cortina 2026. De Menech: «Scelta in ritardo e affrontata con...

Olimpiadi invernali Cortina 2026. De Menech: «Scelta in ritardo e affrontata con superficialità. Ma la Regione provi comunque a presentare la candidatura sulla base di un nuovo modello per la montagna»

Roger De Menech, deputato Pd

Belluno, 29 Marzo 2018 _ «Scelta fatta in ritardo, sull’onda di un articolo di giornale e con troppa superficialità, senza connessioni reali con i poteri decisionali e senza un chiaro progetto di sviluppo». Il deputato bellunese Roger De Menech addebita principalmente al presidente veneto l’ormai quasi certa esclusione di Cortina tra le candidature italiane a ospitare i giochi olimpici invernali del 2026.

«La finestra si era aperta in ottobre, dopo il referendum con cui i cittadini del Tirolo avevano bocciato l’ipotesi di candidatura», ricostruisce i fatti De Menech. «Purtroppo ci si è attivato troppo tardi. Chiaro che i tempi erano stretti, soprattutto perché senza un lavoro di lobbying e di relazioni positive con chi prende le decisioni non è facile ottenere risultati».

In ogni caso, «invito il presidente della Regione a fare scelte radicali» suggerisce il deputato. «Presentiamo comunque la candidatura e cogliamo l’occasione per impostare un modello di sviluppo della montagna alternativo al passato, basato su bellezza e sostenibilità. Valori, anzi asset che rimarranno nel tempo anche se non dovessimo ospitare i giochi olimpici e che comunque ci permetterebbero di presentare una candidatura da posizioni di forza. Certo, bisognerà fare delle scelte – ad esempio su ferrovia e autostrade, sull’efficientamento degli impianti di risalita e sulla riduzione dello sfruttamento dei corsi d’acqua – anziché dare il classico colpo al cerchio e quello alla botte, lavorare duramente e magari in silenzio invece che cogliere ogni opportunità per avere una foto sul giornale. Ma è così che gli amministratori si comportano e raggiungono obiettivi a favore delle loro comunità».

Share
- Advertisment -



Popolari

Belluno Alpina e volontari collegano Nevegal e Valmorel dopo 65 anni. Dal Farra: “Bene puntare su Cortina, ma la Regione non dimentichi le Prealpi”

“Avanti decisi su Cortina, mondiali, olimpiadi, la viabilità del Cadore,...alle quali pensiamo sia necessario agganciare (con la concretizzazione di opere strategiche) le Prealpi, dove...

Escursionisti recuperati nella notte

Auronzo di Cadore (BL), 08 - 07 - 20   Ieri sera attorno alle 23 il Soccorso alpino di Auronzo è stato allertato per una...

Riflessioni sul Belvedere * di Nadia Forlin

E’ di questi giorni l’approvazione del progetto definitivo della quarta porta di accesso alla città vecchia di Feltre denominato il Belvedere, la terrazza che...

Bitfinex: svelato il mistero dietro il lancio di LEO

La rimonta di Bitfinex presso il pubblico cinese negli ultimi anni ha sorpreso non pochi degli investitori interessati alle criptovalute. L’exchange, infatti, non se...
Share