13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Alpe del Nevegal: domenica 1° aprile apertura ufficiale delle iscrizioni

Alpe del Nevegal: domenica 1° aprile apertura ufficiale delle iscrizioni

La 44^ Alpe del Nevegal è ormai alle porte. Il contro alla rovescia che precede l’avvio del fine settimana inaugurale del Campionato Italiano Velocità Montagna 2018 sta entrando nella fase
più calda.

Christian Merli, vincitore Alpe del Nevegal 2015

Alle 12 di domenica 1 aprile, giorno di Pasqua, l’apertura ufficiale delle iscrizioni alla corsa segnerà un atteso passaggio organizzativo: quello dalla caotica fase preliminare a quella più
strettamente operativa.

In queste settimane l’Associazione sportiva Tre Cime Promotor e i volontari che collaborano all’organizzazione di quello che, per la città di Belluno e la sua montagna, è l’evento motoristico dell’anno, non hanno risparmiato energie per fare in modo che i vari aspetti della manifestazione trovino la giusta collocazione e soluzione. Il grande impegno profuso dagli appassionati organizzatori bellunesi ha già ottenuto un riscontro positivo: dal sito internet www.trecimepromotor.it/alpe-del-nevegal-2018/ risultano già scaricate oltre centotrenta
schede di iscrizione. Un segnale più che incoraggiante e bene augurante in vista della gara del 5 e 6 maggio prossimi, anche in considerazione del fatto che le iscrizioni alla 44^ Alpe del Nevegal si
chiuderanno il 30 aprile, il lunedì che aprirà la settimana tricolore bellunese.

A livello di allestimento del percorso, quello classico di 5500 metri che dal caratteristico rettilineo di Caleipo, lungo la strada provinciale 31 del Nevegal, si inerpica all’Alpe in Fiore, superando un dislivello di 526 metri con una pendenza media del 9,56 per cento, hanno iniziato ad operare le squadre coordinate da Michele Coletti, Danilo De Col e Giancarlo Bogo, tre nuovi componenti del Comitato organizzatore. Quest’anno le pile di pneumatici che verranno utilizzate per proteggere le curve e le teste dei rail avranno due colorazioni: giallo e blu a richiamare i colori della città di Belluno; bianco, rosso e verde per salutare l’approdo nel Campionato Italiano Velocità Montagna. Le tonalità del tricolore campeggeranno anche sui cordoli di curve e tornanti, per un effetto ottico che si prospetta davvero accattivante. Entro la metà di aprile, poi, verranno appaltati i lavori di bitumatura di alcuni tratti della strada provinciale, in particolare di circa 500 metri del
tracciato di gara. In questo senso gli organizzatori hanno avuto rassicurazioni sia dalla Provincia di Belluno che da Veneto Strade, Enti proprietario e gestore dell’arteria.

E’ risultata molto gradita agli “addetti ai lavori” la Race Guide pubblicata sul sito internet della Associazione sportiva Tre Cime Promotor. L’agile manualetto raccoglie al suo interno tutte le
informazioni logistiche e di servizio sulla Alpe del Nevegal, ma fornisce anche un veloce panorama delle ricchezze paesaggistiche, storiche, culturali e turistiche offerte da Belluno, dal Nevegal e da
tutta la Valbelluna. Anche questo aspetto è un segnale importante di come lo sport automobilistico ad alto livello ben si sposa con la promozione turistica di un territorio, quello
Bellunese, incastonato fra le Dolomiti, che non ha eguali nel mondo.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...

Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture rinnovate e protocolli di sicurezza per accogliere turisti e visitatori 

L’Alpago non rinuncia al proprio lago e, anzi, rilancia un’offerta turistica e sportiva che potrebbe vedere nella stagione alle porte un’occasione per certi versi...
Share