13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Campionati nazionali universitari invernali: successo di Luca Mani e Michela Speranzoni

Campionati nazionali universitari invernali: successo di Luca Mani e Michela Speranzoni

58° Campionati nazionali universitari invernali Fis/Fisu Open 2018 58ma edizione 26-28 MARZO 2018: la gara maschile del gigante FIS parla svizzero. Michela Speranzoni si conferma leader nella gara femminile

Seconda giornata di gare, sul comprensorio sciistico del Civetta, con lo slalom gigante, disputato sulla pista Cristellin e valido come gara FIS.

Anche oggi un cielo limpido ed un sole brillante hanno accolto i 154 atleti al via della prima manche in una competizione, che rappresentava di fatto un’opportunità di rivincita della sfida di ieri.

La prima manche è stata combattuta e mentre la bolognese Michela Speranzoni si confermava l’atleta da battere nella gara femminile (tempo: 1’02″69), nella gara maschile era il lituano Andrej Dukarov a guidare la classifica con il tempo di 1’01″72.

Nessuna sorpresa nel gigante femminile, dove l’atleta bolognese ha dimostrato la sua superiorità anche nella seconda manche, lasciando a 1″70 l’austriaca Tina Shaedle, che ha migliorato il bronzo conquistato ieri; a 2″25 la terza classificata, Beatrice Costato.

Nella gara maschile è stato invece lo svizzero Luca Mani a vincere con il tempo finale di 2’07″86. Il miglior tempo di manche (1’05″80) gli ha permesso, infatti, di recuperare due posizioni e sopravanzare, per 24 centesimi, Matteo Confortola, il vincitore di ieri; ottimo bronzo per Lukas Gramm, che risale dalla settima posizione. Prova sfortunata, invece, per il lituano Dukarov, leader dopo la prima manche, che ha inforcato all’ultima porta, perdendo tempo prezioso. Per soli 2 centesimi Piergiorgio Mizzoni resta infine ai piedi del podio.

Durante le premiazioni effettuate da Maria Antonietta Baldo, delegata per lo sport del Rettore dell’Università Cà Foscari, da Giorgio Bertinetti, docente all’Università Cà Foscari e da Gianni Nobile, in rappresentanza del comprensorio sciiistico Civetta, gli atleti hanno ricevuto i premi offerti dagli sponsor ufficiali della manifestazione, “Oro Rosso”, spumante TrentoDoc; “Personal Time”, accessori moda; “Nordica”, sci e scarponi. Michele De Pellegrin, ha offerto un omaggio delle Funivie Val di Zoldo.

Usciti, proprio alle ultime porte della prima manche, Mario Macola e Alberto Pecere, i colori universitari del CUS Venezia, sono stati difesi da Pietro Spampatti e Alberto Gallina.

L’evento, organizzato da Cus Venezia e CUSI, in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e l’Università Iuav Venezia, gode del patrocinio di Regione Veneto e Provincia di Belluno, nonchè dell’eccellente supporto logistico e tecnico del comprensorio sciistico del Civetta.

Il programma si concluderà domani, mercoledì 28, con la gara di slalom speciale valida nuovamente per il titolo di campione italiano universitario, oltre che come gara FIS.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...

Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture rinnovate e protocolli di sicurezza per accogliere turisti e visitatori 

L’Alpago non rinuncia al proprio lago e, anzi, rilancia un’offerta turistica e sportiva che potrebbe vedere nella stagione alle porte un’occasione per certi versi...
Share