Monday, 23 July 2018 - 09:48

Bocconi avvelenati al parco di Nogarè: morta una cucciola. Reato punibile con la reclusione da 6 mesi a 3 anni

Mar 21st, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

E’ morta ieri la cucciola di pastore tedesco che lunedì aveva ingoiato un pezzo di wurstel riempito di lumachicida.

L’avvelenamento è avvenuto in zona Nogarè a Belluno, molto probabilmente nelle aree intorno al parchetto, dove abitualmente passeggiano i cani e giocano i bambini del quartiere.
Una morte dolorosa per la cucciola, perchè la metaldeide provoca una sintomatologia neurologica molto violenta, accompagnata da tachicardia e congestione, diarrea e vomito. Non esiste antidoto e l’assunzione del veleno porta spessissimo alla morte.

Torna, quindi, di prepotenza alla ribalta Nogarè e il suo piccolo parco, uno dei luoghi in cui anche in passato sono stati ritrovati bocconi avvelenati destinati ai cani e ai gatti, ma pericolossimi anche per i bambini e per la fauna selvatica. Quello che è accaduto in questi giorni è comunque un evento premeditato, perchè la preparazione dell’esca indica chiaramente che è stato coscientemente voluto.

“Invitiamo il sindaco – dicono in APACA- a disporre l’ispezione, la tabellazione e l’eventuale bonifica dei luoghi. Ma invitiamo anche i cittadini a denunciare qualsiasi attività sospetta. Utilizzare e abbandonare esche e bocconi avvelenati è un reato punibile con la reclusione da 6 mesi a 3 anni, oltre ad un’ammenda e questo anche se non si verificano eventi mortali o lesivi, come invece è purtroppo avvenuto a Nogarè.”

Share

Comments are closed.