Monday, 17 December 2018 - 03:16

“Cratere Righes”: le osservazioni degli esperti, prof. Alberto Riva e Manolo Piat geologo

Mar 20th, 2018 | By | Category: Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

Ne avevamo parlato un paio di giorni fa e l’avevamo chiamato il “Cratere Righes” quale tributo al suo scopritore, l’avvocato Fabrizio Righes. E’ sua infatti l’ipotesi di un meteorite del diametro di 4 metri che alcune migliaia di anni fa si sarebbe schiantato al suolo alla velocità di oltre 35mila Km all’ora in prossimità della zona di Bolzano Bellunese – Vezzano, lasciando un’impronta circolare, che lo stesso Righes è riuscito a localizzare grazie a Google Earth.
La storia del cratere, rilanciata su Facebook, ha suscitato, come avviene in questi casi, commenti positivi di apprezzamento e anche critiche.
Ebbene, tra le osservazioni qualificate riportiamo quella del professor Alberto Riva, docente all’Università di Ferrara al Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra, il quale sostiene che quello di cui parliamo “ha tutte le caratteristiche per non essere un cratere, proprio perché manca il bordo rialzato”.
Anche per quanto riguarda i frammenti attribuiti al meteorite il docente ha delle perplessità “Per capire se si tratta di una condrite – sottolinea – basta un’analisi chimica e una diffrattometria ai raggi X. Si possono comunque avere piccoli frammenti (millimetrici) di condriti senza avere crateri visibili”.
Abbiamo chiesto allora a Manolo Piat, geologo che si occupa di divulgazione e didattica in questo ambito, se le analisi dei frammenti potrebbero dare una risposta certa sulla provenienza.
“Non necessariamente – ha detto il geologo – solo se risultassero minerali tipici delle meteoriti”.
Insomma, al momento non vi è certezza sull’origine di quell’impronta circolare del diametro di circa 80 metri catturata dall’avvocato Righes attraveso Google Earth. Però un obiettivo è stato raggiunto, la storia del ragazzino che conserva i minerali ferrosi raccolti dalla calamita ha certamente incuriosito i lettori. E chissà che a breve non si possa ritornare sull’argomento per darvi una risposta certa sul “Cratere Righes”.
(rdn)

Share

Comments are closed.