Thursday, 19 April 2018 - 15:13

Solidarietà a Luca De Carlo dal Bard: “Una storia che si ripete”

Mar 17th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Veneto batte Italia 20 a 12: se per ufficializzare la lista degli eletti alle politiche 2018 sono “bastati” poco più di dieci giorni, alla regionali 2015 si sfiorarono le tre settimane di attesa, con due “ribaltoni”.
A ricordarlo, il movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti, all’indomani della decisione della Corte di Cassazione che ha di fatto tolto il seggio da parlamentare a Luca De Carlo: «Piena solidarietà a Luca. – commentano dal movimento – Purtroppo, è una storia che si ripete: ci siamo passati con Alessandra Buzzo e conosciamo il dispiacere, la tristezza e la rabbia che si passano in questi momenti. È una storia che si ripete, e dispiace che ancora una volta a subìre sia un bellunese ed un rappresentante della montagna. Noi, come tanti altri, facemmo ricorso, non andato a buon fine; per il nostro territorio, noi confidiamo che quello presentato da Forza Italia possa restituire al Cadore il suo seggio in Parlamento».
L’occasione è buona anche per una riflessione sulle leggi elettorali: «Sono strumenti pensati per le grandi realtà, che ignorano i territori. Quale logica c’è nell’assegnare un seggio prima veneto alla Calabria? – l’analisi del Bard – Alle aree di montagna serve rappresentanza certa, con collegi elettorali dedicati:
ieri avevamo sei deputati, oggi cinque, la scorsa legislatura quattro, ma la prossima? Quando torneremo al voto, con collegi interprovinciali che vanno da Comelico Superiore a Montebelluna, da Livinallongo del Col di Lana a Scorzè, da Lamon a Chioggia e a Caorle, su che rappresentanza potremo contare? Serve una nuova legge elettorale, sia al Veneto che all’Italia, che dia ai territori di montagna una rappresentanza certa».

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.