13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Cronaca/Politica Esclusione De Carlo. De Menech: "Peccato, avremmo lavorato insieme. Il Bellunese ha...

Esclusione De Carlo. De Menech: “Peccato, avremmo lavorato insieme. Il Bellunese ha bisogno di rappresentanza”

Roger De Menech, deputato Pd

Belluno, 17 Marzo 2018 _ «L’esclusione di De Carlo dal Parlamento è una brutta notizia per la nostra provincia». Il deputato bellunese Roger De Menech commenta dispiaciuto la notizia del ricalcolo dei voti nazionali in base ai quali il sindaco di Calalzo di Cadore ha dovuto cedere il posto alla Camera a un eletto in Calabria. «Per un territorio come il nostro, da sempre sottorappresentato e con una necessità fortissima di avere esponenti nei luoghi dove si prendono le decisioni, un deputato in più o in meno può fare tutta la differenza. Nulla importano le diversità di vedute e di appartenenza», conclude De Menech. «Sono pronto a mettere una mano sul fuoco che con De Carlo saremmo comunque riusciti a dialogare e a lavorare nell’interesse del nostro territorio. Auguro al sindaco di Calalzo di superare in fretta la delusione e ogni soddisfazione per il futuro».

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...

Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture rinnovate e protocolli di sicurezza per accogliere turisti e visitatori 

L’Alpago non rinuncia al proprio lago e, anzi, rilancia un’offerta turistica e sportiva che potrebbe vedere nella stagione alle porte un’occasione per certi versi...
Share