Monday, 24 September 2018 - 20:55

Candidatura Olimpiadi Dolomiti Unesco 2021. Bond: “Per centrare l’obiettivo serve il traino dei Mondiali di Cortina del 2021”

Mar 12th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

“Per centrare l’obbiettivo delle olimpiadi Dolomiti Unesco 2026, servirà un forte traino dai mondiali del 2021, e per questo servono misure particolari per la crescita del Bellunese”. Il parlamentare di Forza Italia, Dario Bond, raccoglie con favore la candidatura, lanciata da Venezia dal Governatore del Veneto Luca Zaia, del territorio veneto e del Trentino-Alto Adige alle olimpiadi invernali del 2026.
“La candidatura delle Dolomiti come sede olimpica è certamente affascinante ed importante, che fa onore al Veneto e al Bellunese”, commenta Bond ” ma Belluno non può fare la “cenerentola” in questa partita, nel confronto con Trento e Bolzano. I mondiali di sci alpino di Cortina del 2021 dovranno fare da traino a questo evento: servono quindi investimenti ed infrastrutture, serve superare lo scontro ideologico e di parte e pensare al bene comune. Servono soprattutto iniziative per aiutare lo sviluppo economico e turistico dell’intera provincia di Belluno, per migliorare il sistema ricettivo ed i collegamenti. Dopo le Dolomiti, non possiamo permetterci di farci portare via anche le olimpiadi”.
“In quest’ottica” conclude Bond “una parte importante la giocherà lo sviluppo del percorso dell’autonomia del Veneto e della Provincia di Belluno. Basta andare col cappello in mano a Roma per elemosinare: tratteniamo e gestiamo i nostri tributi, per far vedere a tutti le nostre capacità e la nostra virtuosità. I Veneti e i Bellunesi sono lavoratori seri e onesti, non sono spendaccioni, e con l’autonomia lo dimostreremo”.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Il traino. Devono ancora iniziare a presentare le carte, per le progettazioni, siano esse dell’ANAS o in capo alla Regione Veneto e questo parla di traino. Considerato che ci vogliono almeno sei mesi per potere appaltarle quando l’iter progettuale è finito, per arrivare in tempo al 2021 le opere saranno fatte da culo e alla fine, serviranno solo a detrupare il paesaggio. Comunque traina mus, traina, tanto i Bellunesi son contenti.