Tuesday, 19 June 2018 - 12:31

Incontro con Matteo Melchiorre. Giovedì alle 20.30 al Palazzo delle  Contesse di Mel

Mar 10th, 2018 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Appuntamento culturale a Mel presso il Palazzo delle Contesse giovedì 15 marzo 2018 alle ore 20.30. Il Circolo Promozione Cultura e l’Amministrazione Comunale di Mel ospiteranno Matteo Melchiorre, storico feltrino, talentuoso scrittore, Premio Mario Rigoni Stern 2017 .

Palazzo delle Contesse a Mel (Belluno)

Nel corso della serata introdotta da Paolo Miglioranza verranno presentate le sue recenti fatiche letterarie : “La via di Schenèr. Un’esplorazione storica delle Alpi” (Marsilio Nodi) Premio Mario Rigoni Stern 2017 e Premio Cortina2017 “Storia di alberi e della loro terra” (Marsilio Nodi)

“La via di Schenèr. Un’esplorazione storica delle Alpi”
Tra narrativa e storia un’avventura storica alla scoperta di un angolo delle Dolomiti che collega due mondi di confine: Venezia e le Alpi. In tempi in cui riemergono muri e frontiere, uno storico riscopre un passo alpino sui margini meridionali delle Dolomiti, abbandonato da un secolo e mezzo. La via di Schenèr è uno dei tanti percorsi che nei secoli contribuirono a tenere unito il Mediterraneo al mondo continentale, collegando l’area “veneto-veneziana” e quella “tirolese-asburgica”, che comunicavano intensamente tra loro benché appartenenti a culture e stati diversi. Una via interna alle montagne, strettissima, sugli strapiombi, che consentiva il passaggio a uomini a piedi o a muli e asini. Tra libri e ricerche d’archivio, tra riflessione ed escursioni, la ricerca storica si fa racconto, narrazione, senza per questo perdere in scientificità.

“Storia di alberi e della loro terra”
La storia di una comunità montana davanti alla scomparsa del suo albero simbolo
Storia di alberi è il viaggio di un rabdomante della memoria, che a partire da un maestoso olmo abbattuto dal vento, e attraverso le storie di pioppi, tigli e ippocastani, racconta di comunità e di mondi, e di un tempo, che non esistono più, e assieme, il racconto di una generazione, divisa tra radicamento e sradicamento, tra il richiamo della propria terra e la necessità di spostarsi altrove.

L’autore
Matteo Melchiorre (1981) ha lavorato presso l’Università Ca’ Foscari e lo Iuav di Venezia e svolge attualmente attività di ricerca presso l’Università degli Studi di Udine. Si occupa di storia economica e sociale del tardo Medioevo e di edizione di fonti.
Autore di numerosi saggi scientifici tra i quali ricordiamo “A un cenno del suo dito. Fra Bernardino da Feltre (1439-1494) e gli ebrei” (Unicopli 2012), “Conoscere per governare. Le relazioni dei Sindici inquisitori e il dominio veneziano in Terraferma (1543-1626)” (Forum 2013), “Ecclesia nostra. La cattedrale di Padova, il suo capitolo e i suoi canonici nel primo secolo veneziano (1406-1509)” (Istituto Storico Italiano per il Medioevo 2014, dedito alla scrittura letteraria, ha pubblicato: “Requiem per un albero” (Spartaco 2004, 2007), “La banda della superstrada Fenadora-Anzù (con vaneggiamenti sovversivi” (Laterza 2011)

Share

Comments are closed.