13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 8, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato il penultimo appuntamento d'Inverno a Tavola Dolomiti al Cianzia di Borca...

Sabato il penultimo appuntamento d’Inverno a Tavola Dolomiti al Cianzia di Borca di Cadore

Sabato 10 marzo, Bruna Montesel e il ristorante Cianzia di Borca di Cadore salutano Tino Parrasia nel penultimo appuntamento della rassegna enogastronomica D’Inverno a Tavola Dolomiti.

«Racconto il piacere di star a tavola, di conoscere i piatti tipici locali, con la cultura del territorio come fedele compagna, assieme ai miei vini, semplici e schietti».  Tino Parrasia, l’inventore di D’Inverno a Tavola, recentemente scomparso, così esprimeva e raccontava il personale “credo” sull’enogastronomia di qualità. Sono concetti semplici che calzano a pennello per il penultimo appuntamento della rassegna gastronomica D’Inverno a Tavola Dolomiti in programma domani venerdì 9 marzo al Ristorante Cianzia di Borca di Cadore.
Dolomiti, Cadore e Valle del Boite: territori unici, patrimonio naturale e culturale, come la cucina della valente chef Bruna Montesel.

Al Cianzia si ricorderà Tino Parrasia e lo si farà in presenza di un menù di grande qualità, tradizione e ricercatezza, nella giusta semplicità ed eccellenza delle produzioni agricole locali. L’antipasto è affidato alla “carne salada su insalatina di cavolo rosso e mela marinata”, i primi piatti racconteranno la “minestra di orzo, bruscandoli, sciopetin, ortica e piere da San Vido” e i “golosi alla pernice rossa su marmellatina di ginepro e limone”. Quest’ultimo piatto sarà, tra l’altro, “Chef per un Piatto”, l’iniziativa che premia, con una cena o pranzo per due persone, chi indovina più ingredienti. Il secondo in programma è la “tartare di daino battuta al coltello, al miele affumicato con purea di sedano rapa e misticanza floreale”. La “crema di ricotta (prodotta dall’Azienda Agricola Talamini di Vodo di Cadore) con castagne al miele millefiori” sarà il dolce finale con caffè e biscottini, che chiuderanno l’atteso appuntamento enogastronomico cadorino al quale è possibile partecipare chiamando lo 0435 482119.
I vini sono quelli dell’azienda agricola Le Manzane di San Pietro di Feletto, che quest’anno ha inteso sostenere la rassegna, presentando nei diversi appuntamenti i suoi vini di qualità, come il Prosecco Superiore Extradry Docg, il Manzoni Bianco, il Cabernet Franc e il Marzemino Passito.
Insomma, domani sera al Ristorante Cianzia ci sono tutti gli ingredienti per rendere speciale questo penultimo atto di D’invero a Tavola Dolomiti.

La Rassegna è promossa da Confcommercio Belluno con la collaborazione di Coldiretti di Belluno-Campagna Amica, la Strada dei Formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi e il supporto di Guarnier Catering e Cantina Le Manzane.

Chiusura il 16 marzo a “La Ziria“ del Monaco Sport Hotel a Santo Stefano di Cadore.

Share
- Advertisment -



Popolari

Belluno Alpina e volontari collegano Nevegal e Valmorel dopo 65 anni. Dal Farra: “Bene puntare su Cortina, ma la Regione non dimentichi le Prealpi”

“Avanti decisi su Cortina, mondiali, olimpiadi, la viabilità del Cadore,...alle quali pensiamo sia necessario agganciare (con la concretizzazione di opere strategiche) le Prealpi, dove...

Escursionisti recuperati nella notte

Auronzo di Cadore (BL), 08 - 07 - 20   Ieri sera attorno alle 23 il Soccorso alpino di Auronzo è stato allertato per una...

Riflessioni sul Belvedere * di Nadia Forlin

E’ di questi giorni l’approvazione del progetto definitivo della quarta porta di accesso alla città vecchia di Feltre denominato il Belvedere, la terrazza che...

Bitfinex: svelato il mistero dietro il lancio di LEO

La rimonta di Bitfinex presso il pubblico cinese negli ultimi anni ha sorpreso non pochi degli investitori interessati alle criptovalute. L’exchange, infatti, non se...
Share