Wednesday, 21 August 2019 - 04:58
direttore responsabile Roberto De Nart

Sabato al Comunale torna Historia, dedicata al cinema e al teatro sulla Grande guerra

Feb 22nd, 2018 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sabato 24 dalle 19,30 il Teatro Comunale di Belluno si aprirà al pubblico per la terza serata Historia, dedicata al ricordo della Grande Guerra di cui nel 2018 ricorre la celebrazione del centenario.

Come di consueto la serata sarà preceduta e intervallata dalla “degustazione” di un buon libro al punto libri e di un aperitivo al punto bar, alle 20 sarà Alessandro Faccioli, professore di Storia del Cinema all’Università di Padova, autore di numerose monografie sulla produzione cinematografica dal muto al sonoro, sul cinema di guerra di finzione e documentario, sui film italiani di regime, su autori quali Franco Piavoli, Sergio Tofano, Buster Keaton, Harold Lloyd, Jacques Tati, Carlo Mazzacurati, Peter Tscherkassky , a portare il suo contributo di pensiero con l’interessante conferenza per immagini Il Corpo del Nemico Ucciso. La lunga vita (e morte) dei Filmati della Grande Guerra Italiana. Una riflessione di grande suggestione che il direttore artistico della stagione Historia, Daniela Nicosia, ha avuto modo di apprezzare in qualità di ospite del Convegno Internazionale Profanazioni, organizzato in novembre dal Dipartimento di Beni culturali: archeologia, storia dell’arte, del cinema e della musica e dalla Scuola di Dottorato di Storia, Critica e Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Padova. Come la censura esercitò il suo potere sulla produzione cinematografica dell’epoca e come la stessa fu evasa al fine di documentare la terribile condizione dei soldati in trincea. Un’umanità viva, pulsante, costretta a vivere un tempo senza tempo, costellato di laceranti attese in quei cunicoli freddi e maleodoranti, in condizioni igienico-sanitarie più che precarie, al limite della sopravvivenza, costantemente esposta alla morte. Di questa umanità testimonia l’intenso spettacolo testo e regia di Giuseppe Di Bello, in scena alle 21, e interpretato dal bravissimo Marco Continanza, La Tregua di Natale. Inverno 1914, confine franco -belga, vigilia di Natale : inglesi e tedeschi impantanati in una logorante guerra di posizione combattuta nella disumana condizione delle trincee. Per entrambi gli schieramenti, assieme agli ordini che intimavano di non interrompere i combattimenti, arrivarono pacchi dono che contenevano dolci, liquori, tabacco, alberelli natalizi,candele e … una tregua. Una tregua che nei giorni successivi si diffuse a macchia d’olio: soldati inglesi e tedeschi si stringevano la mano sui campi di battaglia! Intervennero gli alti comandi e la tregua fu interrotta, ma i soldati fecero un patto solenne: in quei giorni di natale nessuno avrebbe mirato ad altezza uomo, avrebbero reso
inoffensive le munizioni… “sparando alle stelle, in cielo”. Un episodio realmente accaduto che viene
riconsegnato, dallo spettacolo, alla comune considerazione, grazie ad un testo emozionalmente
forte, trascinante, ad una recitazione partecipe, improntata alla ricerca della verità, propria della
migliore tradizione teatrale italiana. Una verità che commuove, emoziona, sollecita pietas e pietà,
sentimenti propri di noi umani.
La Stagione Historia è organizzata da Tib Teatro con il sostegno del Comune di Belluno, in collaborazione con Fondazione Teatri delle Dolomiti, Mibact, Regione del Veneto, Provincia di Belluno – Rete Eventi.
Info e prenotazioni Tib Teatro 0437-950555
Biglietteria Teatro Comunale sabato 24 dalle 18.30: 0437 – 940349
Interi 20 / Ridotti 15 (riduzioni under 30 e over 60)

Share

Comments are closed.