Wednesday, 21 August 2019 - 02:30
direttore responsabile Roberto De Nart

Elettrodotto Terna e manifestazione dei comitati civici per l’interramento. Bond: “Io ci sarò”!

Feb 17th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“Il nostro territorio non può essere svenduto. Per questo scenderò in piazza, senza se e senza ma, con i Comitati civici della Valbelluna. Dovremo essere in tanti e lanciare un messaggio preciso a chi vuole svendere i nostri beni più preziosi: il paesaggio e l’ambiente”.

Così il candidato di Forza Italia Dario Bond annuncia la sua partecipazione alla manifestazione del 24 febbraio a Belluno volta a chiedere a gran voce l’interramento dell’elettrodotto Terna.

“E’ scandaloso come il Governo a poche settimane dal voto abbia detto di sì a questo scempio, bypassando lo stesso parere del Ministero dei Beni culturali. Occorre combattere e ritornare a più miti consigli: il nuovo Esecutivo dovrà farsene carico”.

Il riferimento va al decreto del Consiglio dei ministri che ha dato di fatto l’ok al progetto Terna in Valbelluna: tralicci e cavi aerei sul Piave, dietro alle case di Nuova Erto, sopra a quelle di Andreane.

“Una follia”, afferma Bond, che nella primavera del 2014 da capogruppo di Forza Italia per il Veneto in Consiglio regionale si era fatto promotore di una risoluzione a favore dell’interramento con cui – tra le altre cose – si chiedeva la sospensione della Via. Documento votato all’unanimità dall’Assemblea e più volte fatto valere a Roma.

“Il fatto paradossale è che Terna altrove interra i propri cavi: ancora una volta il governo di centrosinistra ha dimostrato sciatteria, per non dire peggio, nei confronti del territorio bellunese”.

“Sabato prossimo si vedrà chi fa gli interessi del territorio e chi dei grandi colossi dell’energia. La battaglia deve essere trasversale. Invito tutti a esserci altrimenti è inutile parlare di valorizzazione del territorio sia in senso ambientale che turistico-culturale”, la conclusione del candidato di Forza Italia Bond.

Share

Comments are closed.