Tuesday, 23 October 2018 - 22:26

Acquisto veicoli usati: ora i chilometri reali si verificano on line nel Portale dell’automobilista

Gen 7th, 2018 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina, Società, Istituzioni

Prima dell’era digitale, per abbassare i chilometri delle auto con strumentazione meccanica, c’era chi collegava la corda del contachilometri al trapano elettrico facendola girare fino a ottenere il chilometraggio desiderato. Con la strumentazione digitale l’operazione di maquillage fai da te è diventata un po’ più difficile, ma non impossibile. Ci sono negozi on line che vendono kit in grado di intervenire sui parametri del cruscotto, Km e spie, collegando con dei cavetti o attraverso il bluetooth della vettura. Insomma, la frode perché di questo si tratta, nel Paese di navigatori, poeti e inventori, si evolve di pari passo con la tecnologia.
Ma da qualche tempo il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha messo a disposizione gratuitamente nel Portale dell’automobilista un servizio on line dove è possibile consultare una serie di dati tra cui il saldo punti patente, la classe ambientale veicolo, la copertura assicurativa e la data dell’ultima revisione. Ed è proprio attraverso la consultazione di quest’ultimo parametro, al quale si accede attraverso il numero di targa del veicolo, che è possibile conoscere anche i chilometri registrati quando l’auto ha effettuato l’ultima revisione.
E’ evidente, quindi, che il dato ufficiale dei chilometri percorsi dal veicolo al momento dell’ultima revisione registrato nell’archivio del ministero attraverso le officine autorizzate, rende inutili le manomissioni. Perché se ad esempio un anno prima, alla data della revisione l’auto aveva 300mila chilometri, oggi salvo rarissimi casi di sostituzione del motore, quella stessa auto non può essere commercializzata con il chilometraggio di 100mila.
Fine dei “modificatori di tachimetri” insomma. Anche se non è raro trovare ancora oggi, soprattutto in internet, annunci di veicoli in vendita con basso chilometraggio, che invece con questa semplice verifica risultano aver percorso molti più chilometri.
Prima dell’acquisto, oltre alla verifica dei chilometri, è consigliabile effettuare anche la verifica della situazione giuridica del veicolo, per accertarsi che su di esso non siano stati iscritti fermi amministrativi o provvedimenti giudiziari. Sempre attraverso il numero di targa è possibile chiedere agli sportelli del Pubblico registro automobilistico con il pagamento di 6 euro la visura del veicolo che fornisce la data di immatricolazione, il proprietario, ed eventuali iscrizioni pregiudizievoli (ipoteche ecc.). La verifica si può fare anche on line al sito dell’Aci con carta di credito.
(rdn)

Share

Comments are closed.