Tuesday, 23 October 2018 - 23:36

Elezioni politiche. Si vota domenica 4 marzo

Gen 4th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore, Società, Istituzioni

Palazzo dei Rettori sede della Prefettura

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 302 del 29 dicembre 2017 è stato pubblicato il decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2017 con il quale sono stati convocati i comizi per le elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica per il giorno di domenica 4 marzo 2018.

Lo comunica la Prefettura di Belluno, che fornisce alcune indicazioni sul voto degli italiani all’estero.

I cittadini italiani residenti all’estero votano per corrispondenza per eleggere i rappresentanti alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica scegliendoli fra i candidati che si presentano nella propria ripartizione della circoscrizione Estero. E’ comunque fatta salva la possibilità, per i medesimi elettori, di optare per il voto in Italia, in favore dei candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il proprio comune di iscrizione nelle liste elettorali. L’opzione dovrà pervenire, entro l’8 gennaio 2018, all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore e può essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.
Il modello di opzione, predisposto dal Ministero degli Affari Esteri, potrà essere reperito dai nostri connazionali residenti all’estero presso i consolati, i patronati, le associazioni, i “Comites” oppure in via informatica sul sito web del proprio Ufficio consolare o di questa Prefettura (www.prefettura.it/belluno)
Le opzioni effettuate in occasione di precedenti consultazioni non hanno più effetto.
Il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero è riconosciuto anche agli elettori italiani che sono temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi – nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale – per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei loro familiari conviventi. L’Opzione per il voto per corrispondenza, valida per un’unica consultazione, dovrà pervenire direttamente al comune di iscrizione nelle liste elettorali entro il prossimo 31 gennaio.

Share

Comments are closed.