Monday, 22 January 2018 - 20:10

Villa Mafalda e l’evoluzione della cardiologia veneta

Dic 30th, 2017 | By | Category: Pausa Caffè, Pubbliredazionali

Con l’arrivo di apparecchi tecnologici sofisticati all’interno degli ospedali della regione, il Veneto si conferma come uno dei territori più attrezzati per quanto riguarda il campo della salute, sfruttando appieno l’innovazione e le novità che arrivano dal mondo dell’ingegneria, dall’informatica e dalla robotica.

Il trend della medicina ad alto contenuto tecnologico rappresenta, come confermato dalle recensioni più influenti del settore, un fenomeno in continuo boom non solo grazie ai frutti della ricerca nazionale ed europea, ma grazie anche alla lungimiranza di primari e medici italiani, desiderosi di offrire al paziente solo il meglio delle novità del settore.

Tra i settori medici più interessati dal fenomeno compaiono sicuramente chirurgia generale e laparoscopia, ma non solo, negli ultimi anni anche il campo della cardiologia ha sfruttato in maniera consistente le innovazioni che la scienza medica ha prodotto.

Un’importante evoluzione che trova riscontro nell’opinione di Villa Mafalda, importante centro polispecialistico con sede a Roma che offre servizi di cardiologia estremamente avanzati e costantemente aggiornati, mediante l’uso delle ultime tecnologie disponibili. Le opinioni di Villa Mafalda in Roma tendono infatti ad accostarsi alle recensioni più rilevanti della comunità scientifica che considerano l’apporto dell’innovazione nella pratica medica come estremamente importante per affrontare tutte le diverse fasi della terapia.

Sul fronte della cardiochirurgia lo sviluppo di nuove tecniche e tecnologie ha consentito livelli di ottimizzazione della strumentazione e precisione in sala fino a poco tempo fa impensabili nel territorio Veneto. Un esempio concreto sono i recenti interventi di cardiochirurgia che hanno permesso operazione a “cuore battente” senza l’utilizzo di macchine ausiliari al miocardio.

La microinvasività è uno dei tratti distintivi della chirurgia e cardiologia moderna, come evidenziano da Clinica Villa Mafalda Roma, ma anche lo sviluppo di macchine cuore-polmone sempre più efficienti ha dato agli operatori perfusionisti un considerevole aiuto da non sottovalutare.

Capace di garantire a chi opera un’area esangue e con cuore e polmoni temporaneamente sospesi, temporanemente sostituiti dalla macchina, una tecnologia versatile e adatta alle operazioni di cardiochirurgia più complesse. A questo quadro positivo si aggiungono anche i traguardi raggiunti nello sviluppo di peacemaker sempre più piccoli ed efficienti, o valvole aortiche artificiali, in grado di sostituire quelle naturali e malate senza l’ausilio di punti di sutura.

 

La fase di diagnosi è importante quanto quella dell’operazione vera e propria.

Villa Mafalda infatti sottolinea come l’individuazione puntuale e precisa dell’origine dei sintomi sia l’elemento base per avviare una concreta terapia di successo.

Un dato particolarmente veritiero se si prendono in considerazione le problematiche di natura cardiologica individuate analizzando l’emergere di disfunzioni in tutte le parti del corpo. Opzione confermata dal reparto oculistica AktiVision di Villa Mafalda Roma, che indicano come le particolari caratteristiche dell’area oculare ne facciano una parte del corpo in grado di rivelare patologie che hanno origine altrove. Le attrezzature utilizzate in oculistica e dal centro riescono a valutare dall’esame dell’occhio anche lo stato dei vasi sanguigni del degente e rivelare problemi come l’ipertensione arteriosa, estremamente diffusa in Italia eppure poco conosciuta dalla popolazione. Maggiori informazioni su Aktivision sono disponibili all’interno del portale dedicato della Clinica Villa Mafalda Roma.

Per le recensioni più autorevoli, la regione Veneto ha fatto diversi passi avanti spingendosi una diagnostica sempre più innovativa capace di influire positivamente sulla medicina regionale. L’esempio più eloquente è quello delle nuovissime macchine per la TAC presenti ospedali veneti, attrezzature all’avanguardia indispensabili anche per il monitoraggio e l’individuazione di patologie neurologiche e cardiologiche.

Con la prevenzione e l’informazione a tutti i livelli della società, la tecnologia rappresenta oggi uno degli alleati migliori della medicina in Veneto che guarda al futuro con positività, attrezzata per la cura e la battaglia delle malattie cardiologiche.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.