Thursday, 26 April 2018 - 21:11

Accordo di programma Regione Veneto e Camere di commercio di Venezia – Rovigo e di Treviso – Belluno: 3 milioni per i servizi all’internazionalizzazione per le piccole e medie imprese

Dic 25th, 2017 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

Camera di Commercio, sede di Belluno

La Regione Veneto ha approvato una norma di legge che consente di attivare un Accordo di Programma triennale con le Camere di commercio del Veneto che destina 2,4 milioni di € nel triennio 2018 – 2020 allo sviluppo dei servizi per l’internazionalizzazione delle imprese del Veneto organizzati dalle camere di commercio.

L’Accordo di programma allarga la collaborazione anche al settore del Turismo entrato da poco nella sfera di nuove competenze che la legge di Riforma del sistema camerale attribuisce a questi enti nell’ambito di una strategia condivisa con le Regioni.

Le Camere di commercio di Venezia – Rovigo e di Treviso – Belluno hanno destinato nel triennio, complessivamente, 3 milioni di € per i servizi all’internazionalizzazione in particolare delle piccole e medie imprese.

Nelle scorse settimane anche il Ministero dello Sviluppo Economico ed Unioncamere nazionale hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che promuove la riorganizzazione del sistema pubblico a sostegno dell’internazionalizzazione delle aziende italiane prevedendo che il sistema camerale concentri le proprie attività in Italia per preparare le PMI a operare all’estero, prevedendo le opportune forme di raccordo con l’Ice, l’Agenzia posta al centro del Sistema per l’internazionalizzazione. Le attività previste dal protocollo di intesa rispondono, in particolare, a un obiettivo strategico: portare più imprese all’estero e rafforzare le quote di mercato delle aziende che esportano in maniera ancora saltuaria. Il recente Rapporto dell’ICE ha infatti evidenziato che, pur crescendo ancora l’export italiano, il numero delle aziende esportatrici fra il 2010 e il 2016 è aumentato troppo lentamente e in misura ancora insoddisfacente.

Mario Pozza

“In questo quadro di riferimento, – afferma Mario Pozza neo presidente di Unioncamere Veneto e componente del direttivo delle camere di commercio italiane all’estero – l’obiettivo che ci poniamo è quello di ripristinare il nostro Centro Estero delle camere di commercio mettendo insieme le professionalità di Veneto Promozione in liquidazione e le risorse regionali e camerali per affiancare le imprese che esportano ad aiutare quelle che vorrebbero farlo con servizi di qualità, formazione ed informazione sui mercati internazionali. La Regione Veneto ha dimostrato di voler investire nei servizi delle camere di commercio e nella capacità di allargare la rete al mondo associativo delle categorie economiche”.

L’accordo di programma si estende anche al settore del Turismo. “Ci fa piacere, – afferma Giuseppe Fedalto Presidente della camera di Venezia – Rovigo – è un passo importante che renderà obbligatoria la collaborazione di tutti (Regione, Camere di commercio, Comuni, Organismi di destinazione, Consorzi turistici e mondo associativo) per lavorare assieme in maniera coordinata, nel rispetto della specificità dei territori ma con un orizzonte strategico comune. La risorsa turistica e la valorizzazione dei beni culturali per questa finalità, deve avere nella Regione Veneto una regia unitaria ed una rete accogliente di servizi utili alle imprese del settore e soprattutto del turista, che vogliamo tutti continui a preferire le mete della nostra Regione. E’ la strada giusta – conclude Fedalto – se sapremo coinvolgere l’intero sistema pubblico e privato su questi semplici, pochi obbiettivi”.

Share

Comments are closed.