Friday, 21 September 2018 - 20:03

Ludopatia. Bellot: “Presentata interrogazione urgente. Incoerenza del governo tra le dichiarazioni e le azioni”

Dic 23rd, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Raffaela Bellot, senatrice (Fare!)

“Natale tempo di famiglia: ma in Legge di bilancio passa proroga per il rilascio dei nulla osta per le new slot. Quale momento migliore per continuare a chiedere azioni concrete e risolutive?”

In continuità con il lavoro portato avanti in questi anni e alla luce sia degli ultimi risvolti presenti in Legge di bilancio in tema di ludopatia, sia dei dati che restano allarmanti anche in provincia di Belluno, la senatrice Raffaela Bellot ha presentato al Ministro dell’economia e delle finanze interrogazione con carattere d’urgenza per chiedere quali interventi il Ministero intenda intraprendere per combattere concretamente quella che, a livello nazionale, è riconosciuta come una piaga sociale. È notizia di oggi, tra l’altro, il respingimento dell’emendamento alla Legge di bilancio in cui la Senatrice bellunese chiedeva la soppressione del comma che prevede proroga fino a dicembre 2018 del rilascio dei nulla osta per le new slot.

“Esiste una discrepanza forte tra le dichiarazioni che riconoscono la dipendenza da gioco come un problema serio, per il quale è urgente trovare risposte e disposizioni, come quella contenuta nell’ultima Legge di bilancio, che continuano a tutelare la diffusione del gioco d’azzardo.

È facile capire – dichiara la senatrice Bellot – che gli interessi economici che stanno dietro a questo mercato sono enormi. Non sarà la mia interrogazione a risolvere il problema, ma credo che abbiamo il dovere morale di farci sentire, di continuare a pressare per avere risposte e politiche adeguate. Non possiamo stare in silenzio.”

Le fa eco Marco Rossato, SlotMob Belluno: “L’azione della senatrice Bellot va ad incidere esattamente nello stesso senso delle nostre preoccupazioni.

La legge di Stabilità del 2016 aveva fissato il prossimo 31 dicembre 2017 come termine ultimo oltre il quale non sarebbero più stati rilasciati nulla osta per l’installazione di macchinette del tipo AWP, come tecnicamente si individuano le slot da bar, e che inoltre queste dovessero essere dismesse entro il 31 dicembre 2019.

Una promessa formalizzata anche nel difficoltoso accordo Stato Regioni e Enti locali del settembre scorso e con l’indicazione del Governo di una riduzione dell’offerta con la dismissione entro aprile 2018 di oltre 142.000 macchinette, pari al 35% di quelle presenti a fine 2016.

La recente legge di Stabilità 2017 ha visto approvato in Commissione bilancio, con l’avvallo del Governo, un emendamento che sposta in avanti di un anno tale termine.

Questa legge si configura come l’ennesima conferma dell’incapacità di Governo e Parlamento di tutelare salute e sicurezza pubblica in un ambito che si fa di giorno in giorno sempre più critico

Nonostante l’impegno di moltissimi parlamentari schierati sul fronte opposto pare proprio che “controllo e sicurezza per i territori” debbano restare solo buone intenzioni

Ma tutto questo impegno e lavoro non sarà vano. Noi continueremo a sostenere e a ringraziare, come nel caso della senatrice Bellot, per ogni azione che porti all’interno del nostro Parlamento una voce chiara: l’azzardo è una droga che è riuscita in ciò che nessun’altra prima, è riuscita a toccare tutte le classi sociali e tutte le classi di età.”

Share

Comments are closed.