Thursday, 19 July 2018 - 03:52

Massaro a Palazzo Chigi firma la convenzione da 18 milioni: “Belluno, dopo Nuoro, è la città che ottiene il maggior contributo e il maggior investimento pro capite tra tutti i capoluoghi italiani”

Dic 18th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Roma, 18 dicembre 2017  –  “Oggi a Palazzo Chigi, alla presenza del premier Gentiloni, ho firmato la convenzione per trasferire il contributo di 18 milioni per la Città di Belluno”.

Lo fa sapere attraverso la sua pagina di Facebook il sindaco di Belluno Jacopo Massaro.

“È stata una grande soddisfazione – prosegue il Primo cittadino – innanzitutto perché si attivano 35 milioni di euro di investimenti che, recuperando aree abbandonate, degradate o poco valorizzate, trasformeranno la città di Belluno.

In secondo luogo perché è un risultato tutto bellunese, raggiunto grazie allo sforzo di tutta la giunta comunale – ed in particolare dell’assessore Franco Frison – di questo e del precedente Consiglio Comunale, dei tanti tecnici del Comune di Belluno che hanno lavorato tantissimo e bene, e di tutto il “lavoro di squadra bellunese” a Roma.

In terzo luogo perché abbiamo mantenuto un altro impegno: oggi ho firmato ciò che avevamo preannunciato a marzo. E per noi è fondamentale mantenere la parola data.

Adesso si aprirà la fase degli statisti da tastiera – conclude Massaro – che ci diranno che è tutto sbagliato e che si doveva fare ben altro (d’altronde qualcuno affermava anche che questi soldi non sarebbero mai arrivati).
Ma va bene così, è un loro diritto; nel frattempo però vi lascio con una curiosità positiva: Belluno, dopo Nuoro, è la città che ottiene il maggior contributo e il maggior investimento pro capite tra tutti i capoluoghi italiani”.

Sintesi dei progetti finanziati:
– recupero caserma Fantuzzi (cittadella della sicurezza);
– recupero caserma Piave ( Cittadella del terzo settore) ;
– recupero chiesa dei gesuiti della caserma Tasso (numerose iniziative) ;
– realizzazione 14 alloggi in centro per abitazioni a canoni agevolati (recupero palazzo reviviscar) ;
– realizzazione 8 alloggi in centro per abitazioni a canoni agevolati (recupero palazzo Olivotto) ;
– recupero della scuola Gabelli (realizzazione di scuola elementare, scuola dell’infanzia e centro di studio per pedagogia collegato a tre università);
– nuovo piazzale della stazione;
– nuova piazza sopra il parcheggio Caffi;
– sistemazione del parco di Lambioi;
– nuova area camper a Lambioi ;
– nuova pista ciclabile da Lambioi a Ponte nelle alpi, sul Piave ;
– nuova pista ciclabile da Antole a Mas di Sedico;
– trasformazione di Palazzo Crepadona in un centro culturale-mediateca con rimozione del cubo di Botta e sua sostituzione con tetto di vetro sopra il chiostro;
– altre misure minori.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Bene dai, imprese e progettisti ringraziano. Gli altri si arrangeranno come sempre.