Tuesday, 24 April 2018 - 18:30

Piano neve. Giannone: “Nove sistemi gps per i mezzi spargisale e sgombraneve” 

Dic 8th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Biagio Giannone

Nove rilevatori satellitari per monitorare le attività dei mezzi spargisale e quelli impegnati nello sgombero neve: è stato formalizzato l’acquisto degli apparecchi che verranno installati sui veicoli utilizzati per la sicurezza delle strade comunali.
«È un sistema importante che ci permetterà di monitorare i risultati del servizio, così da capire dove possiamo migliorare e da riequilibrare il numero di passaggi nei vari lotti», commenta l’assessore ai servizi manutentivi, Biagio Giannone.
I GPS saranno installati sui quattro mezzi spargisale e ghiaia, operativi durante tutta la stagione invernale, e su cinque veicoli di sgombero neve: inizialmente, le aree interessate saranno quelle della parte alta del Nevegal e di Pascoli e Case Bortot, ma il trasmettitore satellitare può essere facilmente spostato ed installato a rotazione su tutti i mezzi impegnati nei 20 lotti in cui è suddiviso il territorio comunale.
Gli apparecchi consentono un monitoraggio in tempo reale delle attività dei veicoli impegnati nella pulizia e permetteranno, a fine giornata, di monitorare le strade percorse, i tempi di transito ed eventuali fermate; i GPS potranno poi essere utilizzati anche nella stagione estiva, ad esempio sui mezzi impegnati negli sfalci.
La spesa per gli apparecchi e il sistema di monitoraggio è stata di circa 3600 euro.
Intanto, in previsione dell’arrivo della neve previsto per il week-end dell’Immacolata, è stato pubblicato sul sito del Comune di Belluno il Piano Neve 2017-2019, che riassume le attività in capo all’ente prima, durante e dopo la nevicate e che contiene anche qualche consiglio utile per i cittadini: «Con il Piano Neve, intendiamo spiegare ai nostri concittadini quali sono le condizioni e le modalità con le quali intervengono i mezzi di trattamento antighiaccio e sgombero neve. – spiega Giannone – Elenchiamo anche alcune semplici regole di “buon senso”, che si rifanno a banali princìpi di civile convivenza, ma anche a leggi e regolamenti, come quello comunale di Polizia Urbana».
Qualche esempio: rispettare l’ordinanza che impone l’utilizzo di pneumatici invernali o di avere a bordo le catene da neve; quando sono previste nevicate, non occupare i parcheggi pubblici, specie quelli lungo le strade, per non creare ostacoli alle operazioni di sgombero; mantenere le “vecchie abitudini” di spalare la neve davanti alla porta di casa e nelle aree private.
«Con regole chiare per Comune e cittadini e la collaborazione da parte di tutti, possiamo affrontare con tempestività e responsabilità le problematiche relative alle inevitabili nevicate», conclude Giannone

 

Piano Neve 2017/2018 e 2018/2019
Il servizio di sgombero neve e i trattamenti invernali antighiaccio delle
strade sono operativi dal 15 novembre fino al 15 marzo di ogni anno, salvo
anticipi o posticipi stagionali legati alla congiuntura meteorologica.
Il trattamento sistematico delle sedi stradali con spargimento sale e ghiaino è di
norma attivato in via automatica dal 15 novembre. Le ditte incaricate di effettuare
il servizio intervengono autonomamente in caso di evento nevoso o di basse
temperature, oppure su segnalazione degli Uffici comunali.
Il servizio di trattamento antighiaccio delle strade di competenza comunale
viene svolto da due ditte distinte: una opera nel territorio della destra Piave e una
nella sinistra Piave.
Le operazioni vengono svolte durante le prime ore del mattino (dalle 2.30 alle
7.30), prima del transito dei mezzi di trasporto pubblico. Il servizio viene ripetuto
anche di sera, qualora si renda necessario, e intensificato nelle giornate più
fredde, con previsione di ghiaccio.
Per quanto riguarda il servizio di sgombero neve – che entra in azione quando
il manto nevoso supera i 5 centimetri – il territorio comunale è stato suddiviso in
20 lotti e comprende anche il trattamento di pulizia e spargimento di sale e
ghiaino sui marciapiedi.
Le strade comunali sono interessate per circa 260 km: 98,2 nella sinistra Piave,
159,0 nella destra Piave. A questi si aggiungono 35 km di marciapiedi, oltre
30.000 m² di piazze e parcheggi pubblici, e altre aree derivanti da lottizzazioni
recenti.
Modalità di esecuzione e avvertenze
Gli interventi di competenza comunale vengono effettuati prioritariamente sulla
rete viaria primaria maggiormente trafficata, dove transitano i mezzi pubblici e il
trasporto scolastico, e poi sulla rimanente viabilità meno trafficata.
Questa logica permette alle squadre di intervento di liberare le strade principali
nel minor tempo possibile.
Punti critici: alcuni tratti della viabilità principale caratterizzati da forte
pendenza e particolare intensità di traffico vengono trattati per primi, al fine di
evitare il blocco del traffico generalizzato.
Accessi privati: in occasione dello sgombero neve lungo la viabilità comunale
non è possibile evitare l’accumulo di neve sospinta in prossimità degli accessi
privati, che sono circa 4.500 in tutto il Comune, per cui si invita a sgomberare il
proprio accesso dopo il passaggio del servizio di sgombero neve sulla strada
comunale. Non è possibile tornare indietro e sgomberare accessi privati.
Lo sgombero neve è un’attività che comporta un notevole impegno da parte degli
operatori, chiamati a lavorare in condizioni meteorologiche avverse. Lo sgombero
di ciascun lotto richiede del tempo e non può avvenire contemporaneamente su
tutte le strade, per cui è necessario avere pazienza.
Orario critico: le nevicate intense che iniziano verso l’alba sono le più critiche,
perché comportano l’avvio dello sgombero della neve contemporaneamente
all’inizio del traffico, con i conseguenti disagi.
Il Comune è consapevole che non sarà possibile evitare tutti i disagi, anche se
sarà fatto il possibile per prevenirli.
Consigli e comportamenti virtuosi
Il Comune ha predisposto il proprio specifico piano antineve, ma è solo grazie alla
collaborazione di tutti che si possono limitare al massimo i disagi e velocizzare il
ripristino delle condizioni di normalità.
Ecco quindi qualche semplice consiglio che è sempre opportuno tenere a mente:
 Controllare che la propria autovettura sia dotata degli adeguati dispositivi
per affrontare l’inverno: dare un’occhiata allo stato della batteria, dei
tergicristalli e dell’antigelo.
 Si ricorda che dal 15/11 al 15/4 di ogni anno è in vigore l’ordinanza che
impone l’utilizzo di pneumatici invernali oppure di avere le catene a bordo.
La guida con gomme inadatte è pericolosa e può portare a situazioni di
intralcio del traffico e ritardi nelle operazioni di sgombero della neve.
 Si consiglia di verificare lo stato degli pneumatici invernali e di tenere in
macchina le catene da neve, dopo aver effettuato una prova di montaggio
sulla propria auto.
 Alla guida, aumentare la distanza di sicurezza tra veicoli anche di quattro
volte rispetto al solito.
 Evitare l’uso dei mezzi a due ruote.
 Quando possibile, preferire gli spostamenti con i mezzi pubblici.
 Informarsi sulle condizioni meteo e sulla viabilità, tenendo conto di eventuali
disagi e prevedendo possibili ritardi rispetto alla routine quotidiana,
organizzandosi per partire in anticipo rispetto ai consueti orari.
 Tenere a disposizione un’adeguata scorta di sale da utilizzare per la viabilità
e per i marciapiedi privati. Il sale può essere acquistato presso i rivenditori
di prodotti agrari. Le scorte del Comune sono riservate esclusivamente allo
spargimento sulla pubblica viabilità, e non possono quindi essere impiegate
per uso privato.
 Non dimenticare la vecchia abitudine, che derivava da civilissimi usi e
consuetudini locali, di spalare la neve davanti alla propria abitazione e nelle
aree private.
 In previsione di consistenti nevicate notturne, si invita a non impegnare i
parcheggi pubblici, specialmente quelli posti in linea lungo le strade. Lo
sgombero della neve comporta l’accumulo ai lati della strada: oltre a
rimanere bloccate dalla neve sgomberata, le auto in sosta costituiscono un
impedimento al corretto svolgimento del servizio.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.