Monday, 19 August 2019 - 13:59
direttore responsabile Roberto De Nart

“Natale a Belluno”: sabato il via alle iniziative

Nov 30th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Si aprirà sabato 2 dicembre la stagione delle iniziative natalizie nel capoluogo. A presentare il calendario, l’assessore alle manifestazioni, Marco Bogo, e il sindaco Jacopo Massaro.

Marco Bogo, assessore

«Sabato inaugureremo la pista da pattinaggio di Piazza Duomo e ci sarà l’apertura delle casette del brulè. – spiega Bogo – Per tutto il mese di dicembre, poi, ci saranno tanti eventi, dalla Santa Klaus Running del 10 dicembre al Natale Solidale e il Natale in musica del 16. Sabato 23 sarà poi dedicato ai più piccoli, con il Natale dei bambini che prevede animazione, gadget, l’esibizione della banda e Babbo Natale che aspetterà i bimbi per ricevere la loro letterina. Non mancheranno poi gli alberi addobbati, uno in Piazza Duomo e uno in Piazza dei Martiri».
Numerosi gli appuntamenti previsti in calendario, dai mercatini regionali e artigianali nei week-end alla realtà virtuale alla pista di pattinaggio, passando per i concerti, le serate eno-gastronomiche e gli appuntamenti per i bambini. Per pubblicizzare tutti gli eventi, che saranno pubblicati anche sul sito di Adorable, sono state stampati 8000 pieghevoli e centinaia tra locandine e manifesti di grandi dimensioni; quasi 80mila euro l’investimento del Comune per tutte le iniziative.

«Ritengo che sia un ottimo programma, realizzato in nemmeno quattro mesi di attività», sottolinea il sindaco, Jacopo Massaro, che rilancia: «Nel 2018 avremo l’intero anno per programmare e pianificare non solo le iniziative natalizie, ma anche per creare attrattività nei mesi precedenti. Ottobre e novembre sono periodi in cui l’offerta di manifestazioni nei territori vicini non è particolarmente ricca, mentre noi possiamo offrire eventi di qualità come l’Ex Tempore o Oltre le vette: i dati sul turismo invernale nel capoluogo sono decisamente positivi e intendiamo sfruttare questa tendenza».

Quasi 150mila turisti in città nel solo 2016, e l’obbiettivo è di migliorare questo risultato puntando anche sulla tipicità: «L’anno prossimo, come già fatto quest’anno con i weekend degli “Assaggi di artigianato”, punteremo molto sui produttori locali per i mercatini. – conclude Massaro – Pensiamo al pastin, ma anche ai presidi Slow Food come il fagiolo gialet o quello di Lamon, ai formaggi di malga, alle decine di consorzi di produzione locale che potrebbero farsi conoscere ancora di più al grande pubblico dei nostri visitatori».

Share

Comments are closed.