5.3 C
Belluno
venerdì, 28 Febbraio, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “Natale a Belluno”: sabato il via alle iniziative

“Natale a Belluno”: sabato il via alle iniziative

Si aprirà sabato 2 dicembre la stagione delle iniziative natalizie nel capoluogo. A presentare il calendario, l’assessore alle manifestazioni, Marco Bogo, e il sindaco Jacopo Massaro.

Marco Bogo, assessore

«Sabato inaugureremo la pista da pattinaggio di Piazza Duomo e ci sarà l’apertura delle casette del brulè. – spiega Bogo – Per tutto il mese di dicembre, poi, ci saranno tanti eventi, dalla Santa Klaus Running del 10 dicembre al Natale Solidale e il Natale in musica del 16. Sabato 23 sarà poi dedicato ai più piccoli, con il Natale dei bambini che prevede animazione, gadget, l’esibizione della banda e Babbo Natale che aspetterà i bimbi per ricevere la loro letterina. Non mancheranno poi gli alberi addobbati, uno in Piazza Duomo e uno in Piazza dei Martiri».
Numerosi gli appuntamenti previsti in calendario, dai mercatini regionali e artigianali nei week-end alla realtà virtuale alla pista di pattinaggio, passando per i concerti, le serate eno-gastronomiche e gli appuntamenti per i bambini. Per pubblicizzare tutti gli eventi, che saranno pubblicati anche sul sito di Adorable, sono state stampati 8000 pieghevoli e centinaia tra locandine e manifesti di grandi dimensioni; quasi 80mila euro l’investimento del Comune per tutte le iniziative.

«Ritengo che sia un ottimo programma, realizzato in nemmeno quattro mesi di attività», sottolinea il sindaco, Jacopo Massaro, che rilancia: «Nel 2018 avremo l’intero anno per programmare e pianificare non solo le iniziative natalizie, ma anche per creare attrattività nei mesi precedenti. Ottobre e novembre sono periodi in cui l’offerta di manifestazioni nei territori vicini non è particolarmente ricca, mentre noi possiamo offrire eventi di qualità come l’Ex Tempore o Oltre le vette: i dati sul turismo invernale nel capoluogo sono decisamente positivi e intendiamo sfruttare questa tendenza».

Quasi 150mila turisti in città nel solo 2016, e l’obbiettivo è di migliorare questo risultato puntando anche sulla tipicità: «L’anno prossimo, come già fatto quest’anno con i weekend degli “Assaggi di artigianato”, punteremo molto sui produttori locali per i mercatini. – conclude Massaro – Pensiamo al pastin, ma anche ai presidi Slow Food come il fagiolo gialet o quello di Lamon, ai formaggi di malga, alle decine di consorzi di produzione locale che potrebbero farsi conoscere ancora di più al grande pubblico dei nostri visitatori».

Share
- Advertisment -

Popolari

Due cadute dalla seggiovia nel comprensorio del Civetta

Val di Zoldo, 27 febbraio 2020  -  Due cadute a un'ora di distanza una dall'altra dalla seggiovia in Val di Zoldo, comprensorio del Civetta. La...

Incidente sul lavoro. Precipita da 6 metri, ricoverato all’ospedale di Treviso

San Gregorio nelle Alpi 27 febbraio 2020 - Grave incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di oggi in via Cal Longa di San Gregorio...

Neri Marcorè al Comunale di Belluno il 15 aprile con il concerto-spettacolo “Le mie canzoni altrui”

Mercoledì 15 aprile (ore 21) Veneto Jazz porta al Teatro Comunale di Belluno il concerto-spettacolo di Neri Marcorè "Le mie canzoni altrui", una serata...

Coronavirus, contrordine. “Solo 116 positivi su oltre 6mila tamponi”, l’assessore regionale Lanzarin ridimensiona il caso

Venezia, 27 febbraio 2020  -  “Si sta decidendo in queste ore se reiterare l’ordinanza regionale per il coronavirus, ed eventualmente in quali termini. Ma anche...
Share