Thursday, 22 August 2019 - 04:49
direttore responsabile Roberto De Nart

Opzione donna. Bellot: “Invito maggioranza ed esecutivo a un ripensamento”

Nov 26th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Raffaela Bellot, senatrice (Fare!)

La battaglia non è terminata, nonostante la sconfitta in Commissione. Ripresenteremo l’emendamento nel corso dell’esame alla Camera dei Deputati. Così la Senatrice tosiana Raffaela Bellot a commento del parere contrario di Governo e relatore al suo emendamento.

“Durante l’esame della legge di Bilancio, ancora in corso nella competente Commissione – spiega la senatrice Bellot –  il movimento FARE! con Tosi ha presentato diverse proposte in materia di lavoro. Particolare attenzione è stata riservata alle donne lavoratrici e ai lavoratori in difficoltà; un impegno che portiamo avanti da tempo e che si è tradotto, tra le altre cose, nella presentazione di un emendamento per la proroga della cosiddetta “opzione donna”.

L’emendamento in questione, dopo aver superato lo scoglio dell’ammissibilità, ha ricevuto parere contrario da parte del Governo.

Nella seduta di Commissione di ieri pomeriggio, infatti – prosegue la senatrice bellunese –  il rappresentante dell’Esecutivo ha espresso parere negativo sulla nostra proposta di prorogare il meccanismo.

Come noto agli addetti ai lavori, il parere contrario del Governo costituisce anche una chiara indicazione di voto per i componenti della maggioranza. Senza alcun dubbio, quindi, il nostro emendamento sarebbe stato bocciato dalla Commissione bilancio.

Nel corso della stessa seduta di Commissione, successivamente al pronunciamento del Governo sul nostro emendamento, ho ritenuto opportuno invitare maggioranza ed Esecutivo a un ripensamento e ad una ulteriore riflessione su una problematica tanto sentita.

Si tratta spesso di donne chiamate a confrontarsi con una quotidianità tutt’altro che agevole e che, con encomiabile abnegazione e determinazione, sopperiscono a carenze del nostro sistema socio-assistenziale.

In ragione del parere contrario del Governo e del relatore, ho ritirato l’emendamento per sottrarlo alla bocciatura espressa da parte della Commissione, auspicando un ripensamento della maggioranza e dell’Esecutivo, magari nel passaggio in Aula o nell’altro ramo del Parlamento. FARE! con Tosi farà sentire la propria voce in tutte le sedi affinché la questione possa trovare accoglimento.

L’obiettivo, come accennavo in precedenza, è quello di dare finalmente una concreta quanto doverosa risposta a migliaia di lavoratrici.

Sulla proroga dell’opzione donna abbiamo anche presentato un ordine del giorno con il quale chiediamo l’impegno del Governo a prorogarla a tutto il 2018.

La battaglia non è terminata – conclude la senatrice Bellot –  nonostante la sconfitta in Commissione. Ripresenteremo l’emendamento nel corso dell’esame alla Camera dei Deputati.”

Share

Comments are closed.