Thursday, 22 August 2019 - 05:38
direttore responsabile Roberto De Nart

Accattonare è meglio che lavorare * di Franco Roccon

Nov 23rd, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Franco Roccon

Da 60 a 100 euro al giorno. Questo è quanto raccattano gli uomini dalla mano o dal berretto aperto che stazionano sistematicamente davanti ai centri commerciali e nelle vie del centro. Tutti a nero. E’ un economia che se ne va da Belluno in modo organizzato visto che i soggetti che incontriamo, con fare da pietismo, fanno presumibilmente parte di un’organizzazione dedita all’accattonaggio che vengono scaricati al mattino nelle varie zone della città e raccolti alla sera. Bottino compreso.

Due conti rapidi: solo a Belluno, mediamente ci sono 15 persone che giornalmente raccolgono all’incirca 70 euro (a stare bassi) che moltiplicati per 28 (anche 30) giorni fanno oltre 30 mila euro al mese che se ne vanno da Belluno. Sorridendo, con queste cifre, converrebbe organizzare un “accattonaggio istituzionale” ad opera dei nostri anziani per aiutarli a rimpinguare la loro bassa pensione!
Si capisce quindi perché accattonare e disturbare di continuo negozianti, passanti ed anziani, è meglio che lavorare. Sono in arrivo le festività natalizie e il fenomeno, purtroppo, aumenterà.
Nel consiglio comunale di martedì ho ricevuto la risposta del sindaco sul fenomeno a seguito di una mia interrogazione presentata un mese fa ed accompagnata da 128 firme di commercianti e cittadini esasperati. Contenuto stringato della risposta: stiamo monitorando il fenomeno anche con le forze di Polizia! State monitorando? E quando intervenite visto che il fenomeno si è intensificato negli ultimi due anni? Quando applicate un DASPO Urbano ( allontanamento forzato da parte del questore con sequestro dei proventi) previsto dalla legge Minniti del febbraio scorso? Quando pensate di modificare il regolamento in essere di Polizia Locale che dia più potere fino al sequestro del frutto dell’accattonaggio?
Da parte mia, assieme a cittadini volenterosi e stanchi di questo raket invadente, abbiamo iniziato oggi a distribuire e far affiggere dei volantini informativi che cercano di limitare la questua a questi soggetti informando con la copia delll’interrogazione e con un mesaggio ben preciso-STOP ACCATTONAGGIO – e un indicazione di dove vanno a finere i soldi carpiti con buona fede; Informativa che dovrebbe fare l’amministrazione di Belluno se è preoccupata del fenomeno. Ma non lo è!

Consigliere Capogruppo di Civiltà Bellunese – Franco Roccon

Share

Comments are closed.