5.3 C
Belluno
venerdì, 28 Febbraio, 2020
Home Cronaca/Politica Sappada. Laura Puppato: "Le retromarce della Lega in Veneto. Nel 2012 era...

Sappada. Laura Puppato: “Le retromarce della Lega in Veneto. Nel 2012 era favorevole al passaggio di Sappada in Friuli”

Laura Puppato
Laura Puppato

“Ricordo bene, nel 2012, quando in Consiglio regionale i leghisti facevano a gara tra chi gridava più forte quanto fosse nel diritto dei cittadini di Sappada ‘autodeterminarsi’. Come di consueto alla prova dei fatti, invece, tirano il freno a mano e la macchina sbanda.. Ora conviene mostrare un venetismo muscolare e sciocco, che deve invadere ogni sfera della politica e imporre parole d’ordine anche laddove fino a ieri la Lega (non più Nord) diceva l’esatto contrario”. Lo dice Laura Puppato, commentando la contestazione di Ciambetti e il mancato ulteriore parere della Regione Veneto sul passaggio di Sappada alla provincia di Udine, con ragioni manifestamente inesistenti.

“Il Consiglio regionale ha già affrontato in maniera approfondita la questione di Sappada, rilevando la continuità storica e culturale con il Friuli, da cui fu estromessa nella metà dell’800 con un evidente forzatura che ricondusse il paesino, isola linguistica friulana, nel Bellunese. Sia il dialetto parlato, i riferimenti scolastici, lavorativi, turistici e sanitari, persino tutte le associazioni sportive fanno riferimento al Friuli. Va distinta la questione Sappada rispetto a tutte le altre giacenti e motivate da ragioni economiche – ha spiegato Puppato – ma oggi possiamo riparare all’errore geopolitico, mentre dal punto di vista socio-economico Sappada è già legata in tutto e per tutto alla provincia di Udine. Purtroppo sappiamo che la Lega vive se vivono i problemi e non è adatta alla loro risoluzione, ma dovranno invece accettare che sarà fatta giustizia della volontà esplicita dei cittadini di passare al Friuli”.

“Consolidate direttrici economiche e sociali oltreché storico-linguistiche sono a monte del sì al passaggio di Sappada al Friuli del Consiglio regionale del Veneto nel 2012, dispiace assistere all’ennesimo voltafaccia della maggioranza politica veneta che come su tutte le questioni più importanti per la nostra Regione, PFAS, vaccini, autonomia, Pedemontana, sembra avere molta confusione a dispetto di dichiarazioni tanto roboanti quanto provvisorie.” ha concluso.

Share
- Advertisment -

Popolari

Due cadute dalla seggiovia nel comprensorio del Civetta

Val di Zoldo, 27 febbraio 2020  -  Due cadute a un'ora di distanza una dall'altra dalla seggiovia in Val di Zoldo, comprensorio del Civetta. La...

Incidente sul lavoro. Precipita da 6 metri, ricoverato all’ospedale di Treviso

San Gregorio nelle Alpi 27 febbraio 2020 - Grave incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di oggi in via Cal Longa di San Gregorio...

Neri Marcorè al Comunale di Belluno il 15 aprile con il concerto-spettacolo “Le mie canzoni altrui”

Mercoledì 15 aprile (ore 21) Veneto Jazz porta al Teatro Comunale di Belluno il concerto-spettacolo di Neri Marcorè "Le mie canzoni altrui", una serata...

Coronavirus, contrordine. “Solo 116 positivi su oltre 6mila tamponi”, l’assessore regionale Lanzarin ridimensiona il caso

Venezia, 27 febbraio 2020  -  “Si sta decidendo in queste ore se reiterare l’ordinanza regionale per il coronavirus, ed eventualmente in quali termini. Ma anche...
Share