Monday, 19 August 2019 - 15:07
direttore responsabile Roberto De Nart

Mel fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”

Nov 16th, 2017 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Mel

Mel, 15 novembre 2017  –  È arrivata questa mattina la tanto attesa notizia: Mel è entrata a far parte del circuito dei “Borghi più Belli d’Italia”. Lo comunica il sindaco di Mel Stefano Cesa, che così prosegue. “La commissione esaminatrice, presente a Mel qualche settimana fa, ha valutato adeguati i requisiti di Mel e ieri, nell’incontro del Direttivo dell’Associazione, ha dato il via libera. Vengono in particolare valutati gli aspetti storico-artistici ed ambientali: il Centro Storico, il Cartello di Zumelle, l’ambiente rurale tra il Piave e le creste delle Prealpi, i prodotti locali, la cultura e la tradizione in particolare negli eventi promossi dalla Pro Loco, dal Gruppo Teatrale, dalla Corale Zumellese: sono stati gli elementi cardine di questa valutazione.

Inoltre sono stati particolarmente apprezzati tutti gli interventi di riqualificazione urbana e di salvaguardia del patrimonio storico portati avanti in questi anni dall’Amministrazione Comunale e di quelli in corso di realizzazione. Molto apprezzati anche gli interventi realizzati dai privati, proprietari degli immobili che si affacciano alla piazza e alle vie di accesso del centro, in questi ultimi anni. Tutti elementi questi che hanno contribuito a valutare positivamente l’armonia architettonica del tessuto urbano e la qualità del patrimonio edilizio pubblico e privato, oltre ovviamente alla vivibilità del borgo in termini di attività e di servizi al cittadino.

Complessivamente i piccoli paesi che formano l’associazione sono meno di 300. L’obiettivo non è solo finalizzato alla promozione turistica, ma anche alla tutela e salvaguardia del patrimonio storico, artistico e culturale.

Mel, dopo aver ricevuto diversi anni la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano, è il secondo borgo in Provincia di Belluno, dopo Sottoguda di Rocca Pietore, ad essere riconosciuto come borgo più bello d’Italia.

Stefano Cesa, sindaco di Mel

Mel, Follina e Cison di Valmarino diventano così il primo caso, in tutta Italia, di territori confinanti ad aver ricevuto l’attestazione di borgo più bello d’Italia: una straordinaria e rara opportunità come volano turistico a beneficio non solo dei tre Comuni, ma dell’intero contesto territoriale delle Prealpi trevigiane e Bellunesi.

Questo importante traguardo e riconoscimento va dedicato a tutte le Associazioni del volontariato che operano in tutti i settori, sociale, tutela ambientale, cultura e promozione turistica del territorio, per i numeri impressionanti di ore gratuitamente dedicate alla comunità e per la qualità delle attività e delle manifestazione portate avanti in questi anni.

Tutto questo – conclude il sindaco –  deve rappresentare per l’intera comunità zumellese, dall’Amministrazione Comunale, alle Associazioni del volontariato, agli operatori economici e turistici e per tutti i cittadini motivo di vanto e di orgoglio ma al tempo stesso motivo di stimolo per proseguire nell’opera di migliorare continuamente il nostro territorio e di arricchirlo sempre più di manifestazioni per far decollare lo sviluppo di un turismo sostenibile, nell’identificazione di un marchio d’area e soprattutto nella volontà di generare quell’entusiasmo positivo e propositivo di intraprendenza per una nuova progettualità e sviluppo di un’economia turistica.

 

Share

Comments are closed.