Tuesday, 21 November 2017 - 12:20

Domenica al Teatro comunale di Belluno torna Comincio dai 3

Nov 14th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Ultimi giorni utili per abbonarsi a Comincio dai 3 x 5 emozionanti domeniche pomeriggio per bambini, ragazzi e famiglie. Dalle fiabe tradizionali a quelle contemporanee, fino alle straordinarie ambientazioni di un artista poliedrico quale Emanuele Luzzati, cinque spettacoli che sanno raccontare temi quali l’incontro, l’accoglienza, la diversità, il gioco, lo stupore.

Teatro Comunale di Belluno

Dallo storico Canta canta Cantastorie che ripercorre con garbo e ironia tre storie celebri quali La Gazza Ladra, La Tarantella di Pulcinella e Alì Babà, tra canzoni e filastrocche popolari, con le musiche di Ivano Fossati e Oscar Prudente, in chiusura di stagione, al divertentissimo Il Cubo Magico storia dell’incontro tra Uno e L’altro, in un paese di cubi colorati che per Uno sono solo cubi, per L’altro qualcosa di speciale perché L’altro possiede il dono della creatività, all’insegna del meraviglioso gioco di un’amicizia nascente. Ed ancora il delicato e tenero L’Omino delle Stelle che accompagna nel buio della notte i sogni dei bambini, allontanando le loro paure. Favola contemporanea è invece L’Albero di Pepe in cui una bambina, desiderosa di sperimentare la libertà, si rifugia su di un albero di calviniana memoria. Supera il freddo, la fame e le tante difficoltà, ma quando decide di tornare a casa, una guerra ha cambiato ogni cosa…nuove tappe di crescita l’aspettano. Una narrazione delicata e divertente che, in un flashback appassionante, si dipana tra palco e platea, mentre ci parla dell’anarchica saggezza dei bambini, delle prove da affrontare per diventare grandi, che ci esorta alla convivenza, all’integrazione, all’ascolto.

Grande apertura di stagione domenica 19 alle 17 con la fiaba classica de La Bella e La Bestia, nella spumeggiante, poetica, divertente versione di una delle compagnie venete di maggiore successo: Stivalaccio Teatro compagnia che ha al suo attivo importanti collaborazioni con lo Stabile del Veneto per “l’Arlecchino Furioso” e Opera Estate Festival. Tecniche della commedia dell’arte, teatro d’attore, danza e nuovo clown caratterizzano la ricerca della compagnia per un teatro che possa parlare a tutti, che sia sinonimo di comunità, – Un teatro popolare e popolato di persone, di idee, di luci e di storie da raccontare. “Crediamo nello stupore, nell’artigianato, negli oggetti che si trasformano e nella parola che diventa corpo.” Afferma la compagnia – che incastona la celebre fiaba in una sontuosa scenografia mobile, da cui spuntano personaggi e ambienti. Fiaba come luogo del meraviglioso, dell’extra ordinario, dove le grandi passioni dell’uomo prendono vita! La protagonista femminile è così bella che tutti la chiamano soltanto Bella. Il protagonista maschile invece è la Bestia ma non è cattivo, non è incivile, maleducato, stupido, è solo incapace di rapportarsi con gli esseri umani. E come tutte le bestie fa paura. Come fa paura il bosco, come fanno paura le ombre intricate e i castelli sconosciuti, come fa paura crescere, come fa paura l’amore! Un eccellente teatro d’attore, – in scena Sara Allevi, Giulio Canestrelli e Matteo Pozzobon – che ci dona il meglio della favola classica senza mai tradire l’originale, quella storia che, da secoli, sa parlare ai più di diversità, accoglienza, accettazione dell’altro, possibilità per ognuno di superare pregiudizi e stereotipi.
La stagione è organizzata da Tib Teatro per la direzione artistica di Daniela Nicosia e in collaborazione con Fondazione Teatri delle Dolomiti e Comune di Belluno, con il sostegno di Fondazione Cariverona, del Mibact e la partnership di Ascotrade, nonché con il patrocinio del Miur-Ufficio Scolastico Regionale, della Regione del Veneto, di Rete Eventi–Provincia di Belluno.

Info e prenotazioni abbonamenti e biglietti:
Tib Teatro 0437 950555 – 334 6620926 – info@tibteatro.it
Biglietteria Teatro Comunale – domenica 19 novembre, ore 10.30-12.30 e dalle 15

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.