Tuesday, 21 November 2017 - 12:19

Chiusa la 21ma edizione di Oltre le vette. Importanti i numeri dei visitatori della rassegna

Nov 14th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Con la chiusura a Palazzo Fulcis, domenica scorsa, della mostra fotografica di Georg Tappeiner “Dolomiti: cuore di pietra del mondo” è terminata a Belluno la 21ma edizione di Oltre le vette – Metafore, uomini, luoghi della montagna, la manifestazione del Comune di Belluno e della Fondazione Teatri delle Dolomiti, con Flavio Faoro direttore artistico e Valeria Benni alla direzione organizzativa, che rappresenta ormai un appuntamento importante per la cultura della montagna in Italia.
La mostra, allestita in collaborazione con la Fondazione Dolomiti UNESCO, era stata prorogata di due settimane proprio per il gradimento del pubblico e alla fine i visitatori che hanno staccato il biglietto di ingresso sono stati quasi 3.000.
Consensi unanimi e ottimi numeri anche per la mostra Foulard delle montagne, vera “sorpresa” di questa edizione della rassegna, evento di prestigio realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” – CAI Torino.
I visitatori delle mostre e il pubblico degli spettacoli e delle conferenze superano dunque ampiamente le 10.000 unità, provenienti dall’intera provincia di Belluno e dalle vicine aree del Veneto, del Friuli e del Trentino. Non trascurabile quindi l’indotto economico della rassegna, con il coinvolgimento di molti operatori economici della città.
Il Teatro Comunale, le sale di Palazzo Fulcis, il Cinema Italia, la sala “Bianchi”, e il magnifico spazio dell’ex rifugio antiaereo di Lambioi hanno visto una costante presenza di pubblico, tanto che per alcuni eventi – come quello con il teologo Vito Mancuso, organizzato con la Fondazione Architettura Belluno Dolomiti – tutti i posti a disposizione sono andati esauriti e diversi spettatori non hanno avuto la possibilità di entrare.

Tutti gli eventi di Oltre le vette erano a ingresso gratuito e il pubblico poteva segnalare il suo gradimento e la partecipazione alla rassegna con un’offerta libera. Questa iniziativa, denominata Oltre le vette spirit e segnalata con una cartolina che ne spiegava i contenuti consegnata a ogni spettatore, ha dato un risultato molto significativo. Sono infatti poco meno di 5.000 gli euro raccolti nelle apposite cassette trasparenti, somma che sarà utilizzata per le prossime edizioni della rassegna. Le spese della manifestazione sono infatti elevate, e solo il contributo degli sponsor – a partire da Fondazione Cariverona, ENEL, Montura, SEST – ne consente la realizzazione. Ma per il futuro c’è già una prima disponibilità per il rinnovo della collaborazione di alcuni sostenitori. E questo consente a Comune di Belluno, Fondazione Teatri delle Dolomiti e allo staff di Oltre le vette di iniziare con serenità il lavoro per la prossima edizione, nell’autunno 2018.

Da segnalare intanto i prossimi appuntamenti collegati a Oltre le vette: il 10 e 11 dicembre, in occasione della giornata internazionale della montagna della Convenzione delle Alpi, si terrà un incontro con lo scrittore Tiziano Fratus con la visita del parco della Villa Gaggia alle porte di Belluno. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla biglietteria del Museo Civico al numero 0437 956305.
Il 28 dicembre, invece, in collaborazione con l’Associazione Amici del Nevegàl, Oltre le vette presenterà al Centro Le Torri in Nevegàl il film Senza possibilità di errore, sull’attività del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.