13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 4, 2020
Home Prima Pagina Legna da ardere: aperto il bando, domande entro il 22 novembre

Legna da ardere: aperto il bando, domande entro il 22 novembre

Bando per l’assegnazione di legna da ardere a raccolta diretta su particelle forestali del Comune di Belluno anche di uso civico (escluse le frazioni di Bolzano Bellunese e Vezzano). I cittadini residenti nel Comune di Belluno possono presentare la domanda entro le ore 12 di mercoledì 22 novembre 2017

E’ stato approvato con determinazione dirigenziale n. 871 del 31/10/2017 il bando per l’assegnazione di legna da ardere a raccolta diretta, relativo all’anno 2017.
Il bando ha per oggetto 71 lotti di materiale legnoso per ricavarne legna da ardere, individuati a seguito di complesse ricognizioni sulle zone boschive del territorio comunale e nel rispetto del vigente Piano Economico Forestale del Comune di Belluno. In particolare sono state individuate le località di Sargnano, Malvan Col Mastre, Sambuga, Piandelmonte, Fiammoi, Cirvoi, Brustolada, Sontech, Crede, Orzes e Agnelezze.
Potrebbero essere oggetto di assegnazione eventuali ulteriori lotti di legna da ardere in località diverse, nel caso in cui gli stessi dovessero rendersi disponibili nel corso dell’anno 2017.
Possono presentare domanda tutti i cittadini residenti nel Comune di Belluno, a esclusione dei residenti nelle frazioni di Bolzano Bellunese e Vezzano, in possesso di requisti dettagliati nel bando scaricabile dal sito istituzionale nella sezione “Bandi di gara/avvisi”, oppure disponibile, con tutta la documentazione necessaria, allo Sportello Cittadino, o, ancora, presso il Servizio Patrimonio e Demanio, in via Mezzaterra, 45 – email: patrimonio@comune.belluno.it, telefono n. 0437 913443 oppure 348 5612070 (Domenico Crose – Guardia Boschiva comunale) o 0437 913471 (Giuseppina Cannata – Responsabile Servizio Patrimonio e Demanio).
Il prezzo unico di vendita della legna da ardere per l’anno 2017 è stato stabilito dalla Giunta Comunale, con Deliberazione n. 14 del 26/01/2017, in Euro 2,00 al quintale più IVA al 10%.
Le domande, redatte utilizzando l’apposito modello corredato di fotocopia di un documento d’identità e sottoscritte da uno dei componenti del nucleo familiare, dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del giorno mercoledì 22 novembre 2017 presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Belluno – Piazza Duomo, 1 – 32100 Belluno, e potranno essere consegnate a mano dall’interessato o da terze persone, oppure a mezzo del servizio postale ovvero del servizio di agenzie autorizzate.

Share
- Advertisment -



Popolari

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...

We(lf)are Dolomiti: è il nuovo logo del Fondo Welfare. Premiati oggi a Palazzo Piloni i vincitori del concorso di idee. Padrin: «La collaborazione è la...

È frutto di una collaborazione tra due scuole del capoluogo, il nuovo segno distintivo del Fondo Welfare e Identità Territoriale. «Come frutto di collaborazione...

Trasporto pubblico locale: nuovo orario estivo in vigore da lunedì 6 luglio, anche con corse turistiche. Scopel: «Un ulteriore passo avanti. Stiamo cercando di tornare...

Entrerà in vigore da lunedì prossimo (6 luglio) l'orario estivo del trasporto pubblico locale. La Provincia ha dato il via libera oggi alla proposta...

Lavori in Crepadona. La copertura del chiostro sarà pronta a settembre

Nonostante l'interruzione forzata di due mesi a causa dell'emergenza sanitaria covit, la nuova copertura prefabbricata del cortile interno della Crepadona non subirà ritardi e...
Share