13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 4, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Piano lupo. Dorfmann incontra Pan: "Europa presente, ma anche il governo italiano...

Piano lupo. Dorfmann incontra Pan: “Europa presente, ma anche il governo italiano faccia la sua parte”

L’eurodeputato sudtirolese Herbert Dorfmann ha incontrato ieri a Bruxelles l’assessore all’Agricoltura, caccia e pesca della Regione Veneto, Giuseppe Pan, per discutere dei problemi causati dalla presenza del lupo e degli altri grandi predatori nelle Alpi.

Dorfmann commenta così l’esito dell’incontro: “Ho ribadito all’assessore Pan il mio impegno a lavorare per aumentare la sensibilità a livello europeo su queste tematiche e per garantire più flessibilità nella legislazione europea per quanto riguarda la gestione delle popolazioni di grandi predatori e, in particolare, del lupo.
In tal senso, già settimana scorsa la commissione ambiente del Parlamento europeo ha adottato, su mio impulso, una risoluzione che, per la prima volta, mette in discussione la protezione assoluta di cui godono in Europa i grandi predatori, lupo compreso.
La mia priorità è e resta la tutela della presenza dell’uomo sul territorio e quindi uno sviluppo rurale sostenibile. La presenza del lupo, infatti, non fa altro che accelerare l’abbandono delle zone di montagna.
Quello di settimana scorsa deve essere il primo passo nella direzione di un nuovo approccio europeo sui grandi predatori. La tutela assoluta di specie per le quali non c’è il benché minimo rischio di estinzione non ha senso e bisogna quindi discutere se il ritorno del lupo in zone ancora densamente abitate, come lo sono le nostre montagne, è quello che veramente si vuole.
Continuerò a lavorare affinché Strasburgo e Bruxelles adottino una legislazione che consenta una gestione più efficiente di lupi e orsi”.

Tuttavia, non basta modificare la legislazione europea per gestire in maniera efficiente i branchi di lupi che hanno ripopolato i nostri territori. Gli stati membri devono fare la loro parte. I governi nazionali devono cioè sfruttare la flessibilità di cui già godono, per controllare le popolazioni di lupi già presenti sul territorio. In questo senso – hanno notato Dorfmann e Pan – in Italia, il piano lupo, strumento in grado di offrire la base legale per controllare in maniera efficace il numero di lupi presenti, non è stato ancora approvato. Pan ha riconosciuto che è urgente superare l’attuale situazione di stallo e ha assicurato a Dorfmann che nei prossimi mesi si impegnerà a livello nazionale affinché il piano lupo venga finalmente introdotto. Dal suo canto, Dorfmann ha ribadito l’impegno della Provincia di Bolzano a coordinarsi con le autorità venete sulla questione.

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

I ricordi dell’artista Gino Silvestri, “Gino da Belun” protagonista del salvataggio de Les Frigos di Parigi luogo simbolo dell’arte

“Se fa freddo tengo le mani in tasca. Non ho mai indossato un cappotto, tranne il giorno del mio matrimonio a Lentiai, nell’inverno del...

Lavori in corso. L’Istituto comprensivo di Mel e Lentiai spiega a genitori e alunni come ripartire tra Covid e trasloco

Borgo Valbelluna 3 agosto 2020 - Lavori in corso è la sezione presente nel sito dell’Istituto Comprensivo di Mel e Lentiai dove genitori e...

Terza edizione del Gran Galà della Neve e del Ghiaccio de La Gazzetta dello Sport, Fisi e Fondazione Cortina 2021

I premiati: Federica Brignone Fiocco d’Oro miglior atleta dell’anno; Isolde Kostner Fiocco d’Oro alla carriera; Dorothea Wierer Fioccho d’Oro biathlon; Michela Moioli e Roland...

Sperimentazione vaccino anti-covid. Cunial: “Zaia, giù le mani dai nostri genitori”

Roma, 3 agosto 2020 – "Zaia continua a trattare i veneti come cavie e questo è inaccettabile". Ad affermarlo è Sara Cunial, deputata del Gruppo...
Share