Monday, 11 December 2017 - 15:09

Venerdì 3 novembre al Comunale  “La Profezia dei Draghi Viverna”. Lo spettacolo-concerto andrà in scena due volte

Ott 17th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

C’erano una volta dei terribili serpenti che stringevano d’assedio la città di Belluno. Finché un giorno cinque bambini coraggiosi … Lo spettacolo-concerto “La Profezia dei Draghi Viverna – come i draghi salvarono Belluno” andrà in scena due volte al Teatro comunale di Belluno. Venerdì 3 novembre alle ore 10.30 per gli alunni del 2° ciclo della scuola primaria e della 1° classe della scuola secondaria di 1° grado del Comune di Belluno; la partecipazione avviene tramite prenotazione delle scuole interessate all’ufficio Servizi Scolastici del Comune di Belluno fcarlot@comune.belluno.it entro il 25/10/2017. Possono manifestare il loro interesse anche scuole esterne al Comune di Belluno.
Venerdì 3 novembre alle ore 20.15 aperto al pubblico (immaginiamo composto da famiglie); lo spettacolo verrà offerto ad ingresso libero.
“La Profezia dei Draghi Viverna” un’avventura scritta da Paola Zambelli tutta da leggere, guardare e ascoltare, popolata da draghi e personaggi della tradizione dolomitica.
Tra un’antica profezia, un anello con una frase magica e draghi liberati da antichi sortilegi, il racconto e le musiche accompagneranno gli spettatori alla scoperta di luoghi e personaggi della storia di Belluno.

L’accompagnamento musicale è affidato alla Prima Banda di Belluno, costituita dagli allievi della scuola della “Filarmonica di Belluno 1867” che, insieme a giovani strumentisti provenienti da altre realtà musicali, formano un gruppo che ha come scopo quello di “suonare insieme divertendosi”.

La narrazione è affidata alle voci di Mara Formenti e Marco Corazza che, sotto la regia di Enrico Gasperi, svilupperanno la personalità dei bambini protagonisti della vicenda.

La proiezione alternerà i disegni originali di Alessia Saracini a foto tratte dall’ archivio che il CAI ha gentilmente messo a disposizione per lo spettacolo.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.