Sunday, 17 December 2017 - 16:01

Dati sulla caccia. Zanoni (PD): “La Regione non risponde alle interrogazioni. È un diritto di tutti sapere quanta gente armata di fucile gira per le nostre campagne”

Ott 13th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Venezia, 13 ottobre 2017  –  “La Regione deve rispondere a tutte le domande presenti nelle interrogazioni, anche a quelle che magari sembrano scomode. Sulla caccia non mi hanno consegnato i dati richiesti, quindi tornerò alla carica”. A dirlo è Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico, decisamente insoddisfatto della replica all’interrogazione sui cartelli stradali crivellati da proiettili al confine dei Comuni di Lozzo Atestino (PD) e Noventa Vicentina (VI) risalente allo scorso agosto.

“La domanda era precisa: quanti sono i cacciatori, suddivisi per provincia, autorizzati a girare armati per le campagne e i paesi del Veneto in orario anche notturno ed in aree protette ai sensi delle leggi regionali contro cinghiali, volpi e nutrie? Purtroppo non ci è concesso saperlo, la Giunta ha preferito il silenzio. Al di là di una generica condanna dell’episodio e pur sottolineando la necessità di una maggiore vigilanza e di attività di formazione per i neocacciatori, la risposta della Regione agli altri quesiti presenti nell’interrogazione sembra essere una difesa a spada tratta del mondo venatorio, visto che più volte evidenzia come ci siano perplessità nell’attribuire responsabilità ai cacciatori, poiché sono i primi a essere a conoscenza del regime sanzionatorio che comporta un utilizzo improprio delle loro armi. Bastasse questo per fermarli – ironizza Zanoni – allora non dovremmo assistere neanche a un atto di bracconaggio…”.

“In ogni caso la mancata replica alla domanda è la conferma che la Regione casa dalle pareti trasparenti esiste solo nei sogni di Zaia. Comunque non mi fermerò di fronte a questa ennesima censura: è un diritto, mio e di tutti i veneti, sapere quanta gente armata di fucile da caccia circola tra le nostre campagne e i nostri Paesi. Così oggi ho depositato oggi una nuova interrogazione”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.