Friday, 15 December 2017 - 23:47

Cinquecentomila euro al progetto bellunese “Arcipelago bambini” per favorire la crescita dei minori e contrastare la povertà educativa minorile

Ott 7th, 2017 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

Il progetto tutto bellunese “ARCIPELAGO BAMBINI” ha vinto un contributo di 500.000 euro partecipando al BANDO PRIMA INFANZIA (fascia di età 0-6 anni) dell’Impresa Sociale CON I BAMBINI www.conibambini.org
Il progetto è il frutto del lavoro sinergico di una rete di 26 partner bellunesi coordinati dal capofila Istituto Comprensivo di Feltre (BL)- dirigente Viviana Fusaro. Referente per il progetto la maestra Enrica Colmanet.
L’IMPRESA SOCIALE CON I BAMBINI è il soggetto attuatore del Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile che fa riferimento alla Legge 28 dicembre 2015, n. 208, art.1 comma 392.

Sono solo 5 i progetti premiati nel TriVeneto e quello bellunese è, dopo Padova, quello che si è visto assegnare la somma più cospicua.
Il progetto si propone di generare un nuovo modello di welfare comunitario, collaborativo, partecipato in grado di rispondere ai bisogni di crescita dei minori rendendo protagoniste e competenti le loro famiglie e più accoglienti i servizi educativi.
L’ARCIPELAGO prevede 6 Isole della famiglia ovvero luoghi di ritrovo tra genitori, bambini ed esperti con sedi nelle scuole, nelle palestre, nei locali di associazioni. Ogni Isola avrà il compito di favorire nuove relazioni, aumentare le competenze educative e rispondere ai bisogni di offerta educativa accessibile, flessibile ed economica.
I vari attori sono chiamati ad interagire in rete: nidi e servizi per la prima infanzia svolgono un ruolo fondamentale nel contrasto alla povertà educativa minorile favorendo l’accesso al servizio e l’innovazione dell’offerta: previsti flessibilità di orari ,abbattimento delle rette, apertura del servizio in orari extracurriculari, coinvolgimento dei genitori nelle scelte educative, valorizzazione dell’apporto di altri soggetti comunitari; gli Enti pubblici -Comuni e Ulss mettono a disposizione operatori dei servizi per minori e famiglie, Cooperative ed Associazioni mettono a disposizione, risorse umane e competenze oltre a spazi, strumenti e progetti.
I destinatari del progetto sono le famiglie del territorio, in particolare quelle fragili, multiproblematiche, con povertà educative, i cittadini attivi nella comunità, gli insegnanti ed educatori della prima infanzia, gli operatori dei servizi sociali e socio-sanitari per i minori e le famiglie, le organizzazioni del no-profit e del privato sociale, le pubbliche amministrazioni.
La realizzazione del progetto richiede molte risorse, impegno e cura in quanto si tratta di promuovere formazione, cultura, innovazione. I partner dovranno promuovere una welfare comunity che sappia stimolare il coinvolgimento attivo degli attori del territorio.
Le azioni previste: formazione al lavoro di comunità con il coinvolgimento di esperti, percorsi di parent education, sostegno alla genitorialità, abbattimento delle rette, orari e trasporti flessibili, coinvolgimento dei genitori.
Tempistica: a gennaio 2018 inizierà la formazione dei manager di comunità individuati tra i partner e a settembre 2018, con l’inizio del nuovo anno scolastico, prenderà il via l’attività delle Isole della famiglia.

Fonte: http://www.conibambini.org/bando-prima-infanzia-0-6-anni-i-progetti-approvati/

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.