Friday, 15 December 2017 - 23:28

35ma Pedavena – Croce d’Aune: sfida spettacolare tra Faggioli e Merli

Ott 7th, 2017 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Riflettore

Faggioli

Nella prima salita di prove si sono un po’ “nascosti” sollevando il piede in dirittura. Nella seconda salita i due hanno fatto sul serio, divisi da soli 36 centesimi. Le premesse per un serrato duello ci sono tutte. Bel tempo sulla gara. I piloti saranno premiati dalla feltrina Laura Codén, fresca reginetta del concorso Miss Italia 2017

Se qualcuno avesse voluto ideare una trama, difficilmente avrebbe fatto meglio in quanto a suspense. Così, al termine delle due manche di prova della 35esima Pedavena-Croce d’Aune solo 36 centesimi dividono il trentino Christian Merli su Osella dal toscano Simone Faggioli su Norma. I due sono giunti nell’ordine entrambe le volte, con la differenza che rispetto alla prima manche, mentre Faggioli, che nella prima salita aveva fatto segnare il tempo di 3’28”07, alla ripetizione ha fermato i cronometri a 3’24”46. Non servono molti commenti. Il “menù” agonistico domenicale è servito.

Queste le parole di Simone Faggioli: «A livello di grip non ci possiamo lamentare, resta il fatto che la mia auto è molto sensibile al fondo sconnesso».

Gli fa eco Merli: «Credo che il livello di grip valga per tutti. Sono fiducioso per la gara».

Ricordiamo che Merli è arrivato a Pedavena con lo scopo primario di provare degli pneumatici Avon nuovi, con una carcassa rivista, alla ricerca di prestazioni migliori di quelle già buone della gamma attuale, soprattutto nelle ripartenze dai tornanti, quando serve mettere al suolo la potenza del motore. Per quanto riguarda la leadership nei vari Gruppi, nell’A il miglior tempo in entrambe le prove è stato del trevigiano Ivano Cenedese su Renault Clio. Del toscano Lorenzo Mercati il miglior tempo (anche lui in entrambe le salite) in Gruppo N. Tra le Gt, sfida tutta veneta con Roberto Ragazzi davanti a Luca Gaetani (entrambi su Ferrari 458 Evo) in prove 1, e con Gaetani davanti a Rosario Parrino su Porsche 997 in prove 2. Nella Racing Start aspirate nessuno ha fatto meglio di Angelo Loconte su Honda Civic Type R, il quale, preso atto che il suo rivale alla corsa al titolo non si è presentato, ha matematicamente vinto il campionato italiano già dalle prove. Tra le Racing Start Plus, invece, Antonio Scappa su Mini Cooper S si è riconfermato pilota veloce ma il duello con il trevigiano Romy Dall’Antonia nella giornata di domenica si annuncia serrato. Altrettanto spettacolare la sfida in E1 Italia dove il fresco campione italiano Marco Sbrollini sulla “mostruosa” Lancia Delta Evo ha ceduto lo scettro del miglior tempo di prove 1 alla Subaru di Mario Soretti, facendo segnare il miglior tempo in prove 2. A Pedavena “ballava” un altro titolo italiano, quello del Gruppo CN tra Ligato e Lombardi. Entrambe le volte nelle prove del sabato il primo dei due è stato il più veloce e per lui la strada verso lo scudetto tricolore è in discesa. Tra le storiche, perentoria supremazia di Uberto Bonucci su Osella Ps9.

Ed ora un po’ di numeri: dei 209 piloti delle auto moderne che hanno verificato se ne sono classificati 200 nella prima manche di prove e 191 nella seconda. In prove 1 ci sono stati 7 ritiri, tra i quali quello del bergamasco Mario Tacchini, che ha picchiato con notevoli danni poco prima del tornante Belvedere. Due i non partiti nella prima salita di prova. Nella seconda salita della giornata i classificati sono stati 191 con 7 ritirati. Tra le storiche, dei 35 verificati, in gara 1 ci sono stati un ritirato e un non partito. Sono stati 30 i classificati in prove 2. Per il toscano Andrea Bonucci, fermo proprio sul traguardo della prima manche di prove, il sabato è vissuto all’insegna di una corsa contro il tempo per far arrivare un semiasse da Siena, al fine di sostituire quello che si è rotto sulla Olmas Sn. Alle premiazioni alla Sala degli Elefanti alla Birreria Pedavena si annuncia un tocco “glamour” dal momento che i premi saranno consegnati, con relativi baci,.dalla feltrina Laura Codén, reginetta del concorso Miss Italia dove si è classificata appunto seconda, alla finale del concorso a Jesolo il 9 settembre scorso. Gara 1 scatta alle 9.30 di domenica 8 ottobre. A seguire gara 2.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.