13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 4, 2020
Home Cronaca/Politica Truffe telefoniche. Attenzione ai falsi abbonamenti alla rivista "Polizia moderna"

Truffe telefoniche. Attenzione ai falsi abbonamenti alla rivista “Polizia moderna”

Questura di Belluno

La Questura di Belluno ha ricevuto diverse segnalazioni da parte di cittadini i quali hanno riferito di essere stati oggetto di una proposta telefonica per abbonarsi ad una rivista della polizia di stato.
In ordine a tale fatto si precisa che l’unica rivista ufficiale della Polizia di Stato è “Polizia moderna”, un mensile per il cui abbonamento è possibile rivolgersi unicamente attraverso il sito internet o l’Ufficio relazioni con il pubblico della Questura.
Nessuno è autorizzato a proporre in alcun modo l’abbonamento alla rivista “Polizia moderna” o a riviste riconducibili alla Polizia di Stato.
Il cittadino che dovesse ricevere telefonicamente tali proposte commerciali non deve aderirvi ma segnalare il fatto alle forze dell’ordine annotando e riferendo più informazioni possibili sulla natura della proposta di abbonamento ricevuta.

Share
- Advertisment -



Popolari

I ricordi dell’artista Gino Silvestri, “Gino da Belun” protagonista del salvataggio de Les Frigos di Parigi luogo simbolo dell’arte

“Se fa freddo tengo le mani in tasca. Non ho mai indossato un cappotto, tranne il giorno del mio matrimonio a Lentiai, nell’inverno del...

Lavori in corso. L’Istituto comprensivo di Mel e Lentiai spiega a genitori e alunni come ripartire tra Covid e trasloco

Borgo Valbelluna 3 agosto 2020 - Lavori in corso è la sezione presente nel sito dell’Istituto Comprensivo di Mel e Lentiai dove genitori e...

Terza edizione del Gran Galà della Neve e del Ghiaccio de La Gazzetta dello Sport, Fisi e Fondazione Cortina 2021

I premiati: Federica Brignone Fiocco d’Oro miglior atleta dell’anno; Isolde Kostner Fiocco d’Oro alla carriera; Dorothea Wierer Fioccho d’Oro biathlon; Michela Moioli e Roland...

Sperimentazione vaccino anti-covid. Cunial: “Zaia, giù le mani dai nostri genitori”

Roma, 3 agosto 2020 – "Zaia continua a trattare i veneti come cavie e questo è inaccettabile". Ad affermarlo è Sara Cunial, deputata del Gruppo...
Share