Monday, 11 December 2017 - 15:08

Proficuo incontro tra Padrin e Zaia. Il presidente della Provincia e il governatore del Veneto si sono incontrati ieri

Set 28th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

 

Palazzo Piloni sede della Provincia

Belluno, 28 settembre 2017 – Il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, ha incontrato ieri il Governatore del Veneto Luca Zaia. Un vertice istituzionale per affrontare diverse questioni, in un’ottica di collaborazione tra i due enti.
I due presidenti hanno discusso di viabilità e del futuro di Veneto Strade, da cui dipende la manutenzione delle strade provinciali bellunesi; della legge regionale 25/2014 e del passaggio di deleghe tra Regione e Provincia, come disposto dalla legge Delrio.
«È stata ribadita la richiesta da parte della Provincia di Belluno di mantenere in capo all’ente la funzione relativa a caccia e pesca» afferma il presidente Padrin. «Inoltre, sono state poste le basi per una collaborazione proficua rispetto all’utilizzo dei fondi del demanio idrico, in modo da avviare una programmazione condivisa degli interventi da realizzare per quanto riguarda la difesa del suolo».

Roberto Padrin

Grande spazio al tema del doppio referendum del 22 ottobre. «Si tratta di un grande atto di democrazia» sostiene il presidente Padrin. «L’invito a tutti i bellunesi è di andare a votare. L’appuntamento del 22 ottobre deve essere un segnale forte, un segnale che Belluno e i bellunesi ci sono e si sentono veneti. Il referendum bellunese non ha nessun significato secessionista, semmai serve a rivendicare le specificità che le leggi già oggi contengono. Per questo ritengo doveroso portare avanti questa battaglia a sostegno del nostro grido di allarme, rendendoci conto che Belluno è la prima fra tutte le Province d’Italia ad avanzare un referendum in questi termini. A sostegno dell’autonomia della nostra Regione anche le altre nostre province avrebbero potuto fare altrettanto».
Nel corso dell’incontro istituzionale, i due presidenti hanno parlato anche di Cortina 2021, ribadendo l’importanza dell’evento mondiale per Belluno e l’impegno forte della Regione nei confronti di un appuntamento che darà lustro a tutto il territorio veneto. Non è mancato un passaggio sulla questione di Sappada, «tema spinoso – dice Padrin – ma che non può non essere affrontato, dato che rischia di rappresentare un pericoloso precedente».
«L’incontro si è svolto in un clima di collaborazione proficuo – commenta Padrin -. Questo approccio con la Regione Veneto è essenziale per la nostra Provincia».

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.