Saturday, 16 December 2017 - 22:29

Settantenne di Treviso muore sul sentiero 262 colto da malore. Altro intervento per una crisi di panico in quota

Set 22nd, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Calalzo di Cadore (BL), 22 – 09 – 17   Verso le 13.30 il 118 ha inviato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore lungo il sentiero numero 262 che dal Rifugio Chiaggiato conduce al Rifugio Baion, dove un escursionista, E.L., 70 anni, di Treviso, era stato colto da malore.

Una volta sbarcati nelle vicinanze con il verricello, tecnico di elisoccorso, medico e infermiere sono subito subentrati ai compagni dell’uomo nelle manovre di rianimazione che loro stavano già tentando, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Constatato il decesso, la salma ricomposta è stata imbarellata e trasportata fino a Vallesella, dove è stata affidata al carro funebre.

 

Cortina d’Ampezzo (BL), 22 – 09 – 17  Verso le 16.30 l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Ferrata do Punta Anna, dove, al momento di scendere lungo il ghiaione, una volta terminato il tratto attrezzato, un’escursionista tedesca era stata colta da una crisi di panico e si era bloccata. La donna, M.B., 38 anni, è stata recuperata dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 10 metri, per essere trasportata fino al Rifugio Dibona. L’escursionista è stata poi raggiunta dal compagno sceso autonomamente.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.