Tuesday, 26 September 2017 - 07:32

Consegnati in sala consiliare gli attestati di “Estate partecipando 2017”. L’assessore Valentina Tomasi ha ringraziato i ragazzi per la loro attività estiva prestata presso i diversi Servizi comunali

Set 13th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Istituzioni

Valentina Tomasi, assessore

Tanti sorrisi soddisfatti, ieri pomeriggio, nella Sala consiliare di Palazzo Rosso, di quei sorrisi che derivano da esperienze vissute complessivamente positive, con singoli episodi piacevoli impressi nella mente e la sensazione di aver svolto qualcosa di utile e importante.
L’assessore alle Politiche sociali, educative e dell’istruzione, Valentina Tomasi, ha accolto i ragazzi che hanno partecipato al progetto “Estate partecipando 2017”, assieme al personale dello Sportello dei Cittadini/Informagiovani, che ha curato la gestione del progetto, giunto quest’anno alla sua 11^ edizione.
Complessivamente i ragazzi coinvolti sono stati 27, impegnati per 60 ore ciascuno, in turni di tre settimane, tra il 3 luglio e il 2 settembre, negli uffici dei Servizi Demografici, dell’Archivio e Protocollo, al Centro estivo, in forza alla Sportivamente Belluno e in attività gestite dall’Ufficio di Protezione civile. Soddisfatti, i ragazzi, per aver messo le loro competenze in attività di vario genere, come riordinare alcuni archivi digitali, ripulire muri da scritte improprie, dare una mano per tenere in ordine alcune aree (Lambioi e Stadio sportivo, per esempio), per aver smistato la posta diretta al Comune o per aver giocato accanto agli educatori con i bambini del Centro estivo.
Soddisfatti i referenti dei vari servizi che hanno apprezzato l’aiuto responsabile di questi giovani tra i 16 e i 17 anni che si sono dati da fare con serietà. Come ricompensa per questa loro attività volontaria ai ragazzi è stato messo a disposizione un buono da 200 euro ciascuno per l’acquisto di libri scolastici o di narrativa, presso le librerie “Omnia” e “Mondolibri”, di Belluno.
“Il progetto esiste da 11 anni,” – ha commentato l’assessore Tomasi – “prima finanziato dalla Regione Veneto e poi, al venire meno dei finanziamenti, sostenuto dal Comune con risorse proprie, perché l’Amministrazione crede in questo progetto, che apre realmente le porte ai giovani cittadini e fa loro acquisire, in qualche modo, i primi rudimenti di coscienza civica e di conoscenza delle funzioni del Comune, oscure a molti. E’ per me motivo di gioia e di orgoglio poter vedere in questi ragazzi una realtà diversa rispetto a quella che spesso dipinge i giovani come fonte di problemi o protagonisti di soli episodi negativi”.
“Approfitto di questo incontro – ha concluso l’assessore, rivolgendosi ai ragazzi presenti – per dirvi che tra il 2017 e il 2018 verrà avviato il progetto “Piano giovani di zona”, con l’aiuto del consigliere comunale Stefano Talamini, e mi auguro che anche questa potrà essere un’ulteriore opportunità di protagonismo positivo e uno spazio di espressione per tutti i giovani che vorranno collaborare”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.