Friday, 15 December 2017 - 23:36

Referendum provinciale. Piccoli: “Non è il tempo dei distinguo politici, ma della mobilitazione”

Set 8th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“La Regione ha fatto la sua parte, ora il territorio si mobiliti senza farne una questione ideologica o di partito. Se Belluno vuole contare e lanciare un messaggio, lo deve fare il 22 ottobre. Non è il tempo dei distinguo politici, ma della mobilitazione. Dobbiamo portare a casa un risultato ampio e una legittimazione pesante: solo così si potrà contrattare la posizione del Bellunese”.

A dirlo è il senatore Giovanni Piccoli dopo che il governatore del Veneto Luca Zaia ha annunciato ufficialmente che martedì prossimo in giunta regionale porterà lo schema di Intesa tra la Regione e la Provincia di Belluno volto a delineare le misure organizzative necessarie allo svolgimento del referendum consultivo della Provincia di Belluno in concomitanza con il referendum consultivo regionale sull’autonomia del Veneto.

“Alla fine, nell’eterno rimpallo di competenze tra Istituzioni, si è trovata la quadra. Bene. Abbiamo poco meno di un mese e mezzo per portare a votare decine di migliaia di persone, spiegando loro che votare sì è necessario per il Veneto ma soprattutto per Belluno, il territorio che più di tutti – per ovvi motivi – soffre la marginalità e la concorrenza delle vicine Regioni a statuto speciale”.

“Mi auguro che il territorio sappia ricompattarsi attorno al concetto di autonomia indipendentemente dai distinguo e dalle considerazioni partitiche. Qui dobbiamo imparare dai nostri vicini autonomi: sulle grandi questioni territoriali, si vince uniti, altrimenti saremo destinati all’insignificanza”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.