Friday, 15 December 2017 - 08:09

Incontro a Praderadego dei Gruppi alpini della Sinistra Piave bellunese e trevigiana

Set 3rd, 2017 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

Nicola Sergio Stefani, speaker dell’Adunata nazionale

Il passo di Praderadego, che congiunge il versante trevigiano e la Valbelluna, ha fatto da cornice al secondo incontro della montagna dei Gruppi alpini della Sinistra Piave bellunese e trevigiana.
Un valico che ha unito sin da tempi antichi le popolazioni dei due versanti: qui passava, infatti, l’imperiale via Claudia Augusta Altinate.
Facendo seguito all’impegno preso lo scorso anno, ben undici delegazioni dei Gruppi alpini, fra le quali si ricordano quelle bellunesi di Lentiai, Mel, Limana e Trichiana e del trevigiano Pieve di Soligo, Solighetto, Refrontolo e Cison di Valmarino, si sono ritrovate per rinnovare l’amicizia e la collaborazione.
Il capogruppo di Mel Aldo Mastellotto ha portato il saluto agli intervenuti ricordando come gli alpini sono esempio di attaccamento agli ideali che li hanno portati all’estremo sacrificio della vita sui campi di battaglia e in tempo di pace come forza attiva nella società civile nell’aiuto a favore e sostegno dei più disagiati e in varie associazioni che operano sul territorio.
Fra questi alpini, vari volontari che ben preparati e motivati sono pronti a intervenire nel caso di calamità, come nelle alluvioni o i terremoti, che organizzati in squadre portano sia l’aiuto per il primo intervento e soccorso e successivamente anche la loro opera nella realizzazione di manufatti e strutture.
Dopo il rito dell’alzabandiera, il capitano Nicola Sergio Stefani, noto per essere lo speaker ufficiale delle adunate nazionali degli alpini, ha ricordato come lo spirito alpino debba essere trasmesso anche alle giovani generazioni e come molto spesso i giornali e i media non evidenzino a sufficienza il notevole contributo che gli alpini offrono alla collettività.
Nel corso dell’incontro conviviale, dove si è assaggiato il prosecco trevigiano e la polenta bellunese, sono intervenuti vari rappresentanti dei Gruppi che hanno confermato il desiderio di continuare e sviluppare la collaborazione anche per i prossimi eventi del 2018.
Nell’intervento del vice presidente della Sezione ANA di Belluno Renzo Grigoletto è stata sintetizzata la motivazione di questo incontro: “L’amicizia che oggi trova conferma in questo appuntamento, è quell’elemento di unione che ci aiuta a perseguire nello spirito alpino, nella difesa delle terre alte e dei suoi montanari. Insieme, e guidati dai nostri principi, dobbiamo continuare sempre più sulla strada della solidarietà e sulla promozione e sviluppo delle nostre uniche e invidiate colline e montagne. Per noi e per le generazioni future”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.